Il tenore ‘Sancarliano’ Massimo Sirigu pronto ad ‘incantare’ Teano e tutto l’alto casertano

di Daniele Palazzo

TEANO-Euterpe, la mitica Musa della Musica e, del Bel Canto, appare pronta a scommettere su Teano, “regalandole” un concerto di canzoni e musiche natalizie di grande spessore artistico e culturale. Parliamo di un’occasione per certi versi unica di approcciarsi alla grande musica e, attraverso di essa, poter sperimentare nuovi campi espressivi e di crescita, anche sociale ed aggregativa, per un popolo, quello teanese, che, dobbiamo dire, non è davvero secondo a nessuno in quanto a manifestazioni di grande, convinto e consapevole muoversi su sentieri di massima cultura e davvero superiore modo di porsi eriproporsi dentro e fuori la sua nicchia di appartenenza. Anche questa volta, a raccogliere il ‘testimone’ euterpiano lo staff di vertice della Pro Loco “Teano-Teanum Sidicinum”, che, per la serata del 3 gennaio prossimo, ha organizzato un concerto di canti e musiche natalizie che, per la caratura, la versatilità e la bravura degli artisti che ne saranno protagonisti, si prefigura come un’evenienza non solo da non perdere, ma anche da annoverare tra le perle più vere ed autentiche della cultura e del panorama artistico non solo della provincia di Caserta. Posto che teatro dell’evento, intitolato “Incanto di Natale,” sarà la Chiesa di Santa Maria La Nova(l’inizio è fissato per le ore 18.00), ad evadere il programma della serata penseranno le musiciste Cecilia D’Iorio(violino) ed Ilaria Vernoni(pianoforte), nonchè il Soprano Daiana Ciccarelli e, soprattutto, il grande Tenore del Teatro San Carlo di Napoli, Massimo Sirigu. In scaletta, arie e musiche della più schietta e classica del periodo che viviamo. Il tutto, ne sono sicuri gli organizzatori(non solo loro, per la verità), ‘condito’ da una presenza straboccante di pubblico ed esperti. Nell’attesa dello show in parala, dunque, non ci resta che augurare un buono, bello e felice anno nuovo a tutti i nostri lettori.

3

0 Comments

No comments!

There are no comments yet, but you can be first to comment this article.

Leave reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *