ll Soprano internazionale Teresa Sparaco in Puglia: Concerto per Santa Cecilia

Eccellenza tecnica, tocco raffinato di eleganza, grande dedizione, costante impegno, entusiasmo, energia e passione sono le caratteristiche che hanno consentito al sogno di Teresa Sparaco, soprano drammatico casertano con un prestigioso curriculum di alto livello, di diventare oggi una felice realtà.

In proposito ripercorriamo una breve conistoria della grande artista: Teresa Sparaco, diplomata a pieni voti in canto lirico, nata a Caserta , ha amato  cantare fin da piccola ed invogliata da suo padre , Antimo Sparaco, bassista elettrico di un  gruppo musicale amatoriale, nonostante gli studi amatoriali, decide di studiare  musica presso professori privati. Così grazie alla tecnica dello studio musicale e vocale, la porterà a cambiare vari cori e conoscendo in seguito dei professionisti, Maria Ranieri e Gloria Vardaci, soprano e Fracesco Malapena, tenore. Per la  soprano Sparaco stare nel coro gli dava ottime opportunità, come quelle di lavorare con dei grandi musicisti: Maestro direttore d’orchestra Tronco,il direttore di coro e orchestra Rosario Messina ed avere la priorità di solista. La sua soddisfazione più grande e stata  l’ audizione presso il Principe Luigi Giordano Orsini tenore  del San Carlo di Napoli. Il Maestro, estasiato e soddisfatto della voce del soprano, decide di darle le giuste lezioni del bel canto lirico e con molti anni di studio  ottiene  uno stile di perfezione e professionalità. Il soprano Sparaco in seguito ha partecipato a Concorsi nazionali e internazionali tra cui il Concorso Caruso, il Concorso Amici della Musica, Concorso Tebaldi, Concorso G.Bruno. Con la Questura di Caserta dal 2003 al 2006, in occasione della loro Festa e dei  festeggiamenti del 154° Anniversario dei Caduti , si è esibita, alla presenza delle alte cariche di stato, nel teatro di Corte della Reggia di Caserta.  Nel suo percorso lirico e stata ospite in concerti nei Teatri ed Eventi, oltre ad essere ospite tramite una rete televisiva Set Tv in Marina di Camerota . Ha partecipato  con un finale a sorpresa allo spettacolo del  “Gran Concerto di Capodanno” organizzato dalla Pro Loco Vallata,  in Piedimonte Matese esibendosi con la East European Philharmonic Orchestra diretta dal Maestro americano Robert Gutter , con ben cinquanta professori d’ orchestra europei, con una interpretazione tratta dall’ Opera lirica la Traviata di Verdi  in “Libiam ‘ne i lieti calici”. Dotata di una voce particolare, che coniuga un timbro unico a volume, di estensione notevoli, la Sparaco è definita  soprano  drammatico, ma in natura lei ha un timbro assai scuro, con alcune zone opache e aspre.   Grazie alla tecnica agguerrita è in grado di emettere vocalizzi di grande precisione a piena voce , varietà alla linea melodica,  consentendo  un  gioco  espressivo  estremamente  frastagliato.  Il timbro rimane l’aspetto più contestato della sua vocalità; la sua arte e fondata sui forti contrasti, durante  i  quali  in  specie  nell’enorme  registro  acuto  le note acquisiscono  una  specie  di fosforescenza  e  di  inaudita  violenza;   il registro  centrale, risona  spesso  velato,  piuttosto  dissonante,  a causa dell’ intensivo ricorso al falsetto,  per sottolineare smarrimento o debolezza del personaggio, mentre le note gravi possono essere considerate troppo brutali,  o viriloidi. Secondo le prescrizioni belcantistiche, cioè immascherandosi, la voce non acquista il consueto squillo,  ma trasparenza e luminescenza particolarissime;  uno strumento dalle qualità timbriche di inedita astrazione, capace di un buon legato, per quanto certo non purissimo. Tra le espressioni artistiche è in grado di rinnovarsi incessantemente nonché di fornire spunto ad analisi critiche ed estetiche molto complesse  facendone quasi un genere d’attualità.

L’ultimo lavoro della grandissima soprano Teresa Sparaco è in terra di Puglia, dove giovedì 22 novembre si è esibita nella città di Modugno (Bari) per la realizzazione di un concerto in onore di Santa Cecilia.

Grande riconoscimento per il Soprano Lirico Internazionale casertana Teresa Sparaco che negli ultimi anni, si è distinta per la sua tenacia nel portare la musica lirica nel mondo raccogliendo incredibili consensi.

Matilde Maisto

 

0 Comments

No comments!

There are no comments yet, but you can be first to comment this article.

Leave reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *