Inarrestabile la produzione commediografa di Raffaele Caianiello rappresentato in tutt’Italia

Dal Nord al Sud le commedie di Caianiello sono chieste e rappresentate e la sua presenza in sala è sempre una grande gratificazione per gli interpreti.

(Teatro)   Ferdi Foa j.              ‘Maestro, lei è di Napoli?’ – ‘No, sono nato e abito a Grazzanise’. In genere è così che inizia il saluto a Raffaele Caianiello quando presenzia le rappresentazioni delle sue commedie. E’ stato così anche nelle settimane scorse, quando senza lasciarsi intimidire dai chilometri che dividono il suo paese dalle città in cui vengono rappresentate le sue commedie, si mette in macchina e va. Va a divertirsi, perché lui stesso è solito commentare a fine spettacolo dichiarando di divertirsi non poco mentre seduto tra il pubblico gusta la bravura degli attori e la sapienza dei registi che rendono vita alle sue battute ed ai suoi personaggi. Negli ultimi anni ad una produzione abbondante si associa un’altrettanto copiosa visibilità ai copioni da lui firmati. Se si volessero elencare le compagnie che lo hanno portato in scena ed il numero di repliche complessivo,  sarebbe un compito ben arduo. Restringendo l’analisi a questo periodo, mentre per molte lo stesso autore non conosce ancora le date, altre ancora gli hanno chiesto i  copioni  ed hanno intenzione di rappresentarne qualcuna. Lo abbiamo visto ospite a Scafati per “I colori della vita “, a cura della compagnia ‘Gli scombinati’, presso il teatro S. Francesco; contemporaneamente la Compagnia “ Eduardo” di S. Arsenio Salerno ha rappresentato “Faciteme sta cuiet” ad Atena Lucana;  “O vedovo consolabile” sarà in scena il 27 maggio a Scafati, teatro S. Francesco, compagnia stabile Scafatese “O Pappice” e  “Nuje ce ne jamme in America”, sempre a maggio, al teatro Massino di Benevento con la Compagnia I Matt..attori che sarà rappresentata anche a Brescia dalla compagnia teatrale S. Rocco. In elenco non potevano mancare le ultime scritte e consegnate ai suoi appassionati seguaci: “ Quando il diavolo veste rosa”, Compagnia teatrale “ le stelle nascenti” Napoli; “E doje facce da furtuna”, compagnia “Teatroammore”  Napoli; “Sott sott aumm aumm”,  compagnia Giuseppe Piampiano Palermo. Benevento e Salerno se lo contendono, ma anche Napoli e che dire di Brescia e Palermo? Insomma…’Dalle Alpi all’Etna’, in teatro il nome di Raffaele Caianiello va per la maggiore.

 

 

 

0 Comments

No comments!

There are no comments yet, but you can be first to comment this article.

Leave reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *