“Interni d’uomo”, domani la presentazione del nuovo libro di Pellegrino

Pubblicato per Besa Editrice. Il ricavato delle vendite a ALR e ANT - Sarà presentato domani a Trepuzzi “Interni d’uomo”, il nuovo libro di Giuseppe Pellegrino Dallo scrittore, medico e psicoterapeuta, un insieme di prosa, poesia, esperienza, musica e immagine della varietà dell’animo umano

Domani, 14 novembre, alle ore 19, presso l’Aula consiliare del comune di Trepuzzi (Le), sarà presentato il nuovo libro di Giuseppe Pellegrino dal titolo “Interni d’uomo”. Edito da Besa, l’opera è insieme “prosa, poesia, esperienza, musica e immagine della varietà dell’animo umano”, per usare le parole di Ennio De Bellis, che ne ha curato la prefazione. Dopo i saluti a cura del sindaco Oronzo Valzano, la presentazione del libro prevede il dialogo con l’autore da parte di Ennio De Bellis e Gabriella Armenise, un reading teatrale di alcuni brani, intermezzi musicali di Chiara Papa e Luigi Papa e la pittura estemporanea di Marco Morelli. Il ricavato delle vendite sarà devoluto ad ALR – Associazione Lorenzo Risolo e alla Fondazione ANT.

Questo il pensiero dell’autore sul nuovo libro: «Amo definire “Interni d’uomo” un testo che coniuga “psicologia umana, sociologia e antropologia filosofica…in versi”. Ho sviluppato sin dai primi anni della mia formazione universitaria in campo medico, una particolare predilezione e sensibilità verso “l’umano”, inteso come sfera psicologica ed esistenziale che integra e compendia una visione dell’essere umano e della sua essenza, al di la della sua biologia e fisiologia. Con questo libro desidero mettere in risalto sempre più il mio intento di contrapporre all’organicismo e ad una visione riduttiva e troppo “tecnologica” della Medicina attuale, della sua materia di studio, appunto l’uomo, e della società in generale, una visione “olistica” della realtà. Tutto questo all’insegna di una saggia e auspicabile integrazione dei diversi saperi, scientifici e umanistici. E dato che sono sempre più convinto che “la misantropia è malattia, la filantropia ne è la cura” (tanto per citarmi da solo), ho deciso di devolvere il ricavato delle vendite di questo libro, come ho già fatto con il mio precedente “Mostruosità letterarie”, ad Onlus ed associazioni che operano nel dare supporto a pazienti oncologici e loro familiari. Invito a visitare il mio sito (www.giuseppepellegrino.eu) per saperne di più sul mio pensiero, sul mio progetto professionale di medico e filantropico di uomo, e sugli eventi di promozione di “interni d’uomo”.»

Giuseppe Pellegrino è laureato in Medicina e Chirurgia e specializzato in psicoterapia cognitivo-comportamentale. E’ laureato anche in Filosofia. Vive con la sua famiglia nel Salento dove anche lavora presso la locale Asl e, privatamente, si occupa di medicina delle dipendenze, psichiatria e psicoterapia. Ha sviluppato sin dai primi anni della sua formazione in campo medico una particolare predilezione e sensibilità verso l’umano, inteso come sfera psicologica ed esistenziale che integra e compendia una visione dell’essere umano e della sua sofferenza, che egli riteneva riduttiva per come trasmessa ai medici in formazione dal corso di studi delle attuali facoltà italiane di medicina e chirurgia. Da numerosi anni è impegnato nel sociale in diverse associazioni che hanno per scopo la filantropia e la divulgazione di tematiche inerenti il disagio psichico, finalizzate alla prevenzione ed alla lotta allo stigma che spesso coinvolge e fa ulteriormente soffrire le persone che sono interessate da tali problematiche. In campo letterario ha esordito nel 2013 con il suo lavoro “Mostruosità letterarie – diario di autoterapia” edito da Milella Spazio Vivo, Lecce.
“Interni d’uomo” è la prima pubblicazione siglata “Buona Lettura in Salento”, la nuova strategia di comunicazione per la promozione e divulgazione della scrittura salentina.

Immagini in buona risoluzione a richiesta.

Alcuni collegamenti utili:
Scheda: www.giuseppepellegrino.eu/index.php/interni-duomo
Pagina FB: https://www.facebook.com/interniduomo

0 Comments

No comments!

There are no comments yet, but you can be first to comment this article.

Leave reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *