Interrogazione. – Impianto potabilizzazione località Cantafarro.

  AL SIGNOR SINDACO DI

BAIA E LATINA

 

 

 

O G G E T T O: interrogazione. –  Impianto potabilizzazione località  Cantafarro.

 

Il sottoscritto Michele Santoro, Consigliere Comunale, nato a Piedimonte Matese il 17/01/1951 e residente in Baia e Latina alla Via Aldo Moro, 2 – in qualità di Capogruppo del gruppo consiliare “Uniti per Baia e Latina”  – in questa specifica qualità e nell’esercizio dei poteri ispettivi di cui all’art. 10 del vigente Statuto Comunale, con la presente ai sensi della vigente normativa in materia  e dei Regolamenti vigenti,

 

PREMESSO CHE

 

  • Nella giornata di ieri domenica 16 febbraio 2020 dai rubinetti di moltissime abitazioni di Baia e Latina è fuoriuscita acqua di colore scuro da inorridire chiunque si fosse trovato ad assistere ad uno spettacolo indegno e vergognoso di una comunità civile. Unitamente alla presente interrogazione deposito agli atti del Comune una bottiglia di acqua raccolta ieri alle ore 14.00 circa presso la mia abitazione dalla quale facilmente ed inconfutabilmente si nota la qualità pessima dell’acqua erogata. Allo stesso modo allego copia di commenti raccolti su facebook, con i quali alcuni nostri cittadini hanno commentato quanto accaduto.
  • Certamente tale fenomeno si sarà verificato anche presso le scuole cittadine con conseguente deposito nei serbatoi a servizio dei plessi scolastici.
  • con nota del  Ministero Infrastrutture e trasporti prot. 0013851 del 07/10/2013 veniva concesso un finanziamento pari ad € 236.603,00;
  • con deliberazione della Giunta Comunale n. 169 del 22/11/2013 è stato approvato il progetto esecutivo dei lavori denominati “ADEGUAMENTO DELLA RETE IDRICA COMUNALE CON ALLACCIAMENTO AL POZZO SITO ALLA LOC. OFFI-COSTA DEL COMUNE DI ROCCAROMANA – FRAZ. STATIGLIANO” per l’importo totale € 163.509,60 per lavori oltre € 19.965,01 per costo della manodopera ed € 4.308,10 costi della sicurezza non soggetti a ribasso;
  • con nota del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti prot.0017798 del 29/11/2013 si trasmetteva il D.D. n.15297 del 29/10/2013 di ammissione a finanziamento dell’opera citata;
  • con delibera di Giunta Comunale n.183 del 30/12/2013, è stata integrata la precedente deliberazione di Giunta Comunale n.169/2013 relativa ai lavori di adeguamento della rete idrica comunale con allacciamento al pozzo sito in località OFFI/COSTA del Comune di Roccaromana (Frazione Statigliano), intervento CAM/AC/18, costituito dagli elaborati  redatti dal progettista e pari all’importo complessivo di €. 236.603,00, ripartito così come previsto negli elaborati progettuali di natura puramente tecnica presentati dal progettista e richiesti dal Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, allegati alla deliberazione in questione, costituendone parte integrante e sostanziale e ai quali per ogni altro dato viene fatto pieno e completo riferimento;
  • con Determina del Responsabile del Servizio n.91 del 288/02/2014, si procedeva all’indizione della gara d’appalto oltre che all’approvazione del bando di gara e relativi allegati;
  • per la procedura di gara veniva individuato il criterio dell’offerta economicamente più vantaggiosa ai sensi dell’art.53 c.2 del D.Lgs.163/2006;
  • con Determina del Responsabile del Servizio n.76 del 16/05/2014, si procedeva ad approvare i verbali di gara ed aggiudicare provvisoriamente i lavori all’impresa MEGASTRUTTURE s.r.l. con sede in Via Vaticale n.13 81033 Casal di Principe CE, con P.I. 03487670618 per l’importo di €.183.929,74 ,al netto del ribasso offerto del 2,10 %,oltre IVA nella misura di legge e per un tempo contrattuale offerto pari a giorni quarantacinque;
  • con determinazione n. 348/130 del 27/08/2014 del responsabile di servizio si è provveduto all’omologazione della gara ed aggiudicazione definitiva dei LAVORI DI  ADEGUAMENTO DELLA RETE IDRICA COMUNALE CON ALLACCIAMENTO AL POZZO SITO ALLA LOC. OFFI-COSTA DEL COMUNE DI ROCCAROMANA – FRAZ. STATIGLIANO  alla MEGASTRUTTURE s.r.l. con sede in  Via Vaticale n.13 81033 Casal di Principe CE, con P.I. 03487670618 per l’importo di €.183.929,74, al netto del ribasso offerto del 2,10 %,oltre IVA nella misura di legge e per un tempo contrattuale offerto pari a giorni quarantacinque;
  • con contratto di appalto, a rogito del Segretario Comunale, rep. 9/2014 del 15/10/2014, i lavori di cui sopra sono stati definitivamente appaltati alla ditta MEGASTRUTTURE s.r.l.;
  • con verbale di riunione del 16.10.2013 il Sindaco del Comune di Roccaromana, esprimeva parere favorevole all’approvvigionamento dell’acqua potabile dal pozzo in località Costa di proprietà del Comune di Roccaromana e verbale firmato dai signori Sindaci e dalla Napoletanagas ente gestore;
  • con nota del Sindaco di Roccaromana prot. 6171 del 25.10.2013 si acquisiva l’autorizzazione alla realizzazione delle opere di cui al progetto Lavori di “ADEGUAMENTO DELLA RETE IDRICA COMUNALE CON ALLACCIAMENTO AL POZZO SITO ALLA LOC. OFFI- COSTA DEL COMUNE DI ROCCAROMANA – FRAZ. STATIGLIANO”, demandando al comune di Baia e Latina l’acquisizione dei pareri necessari alla realizzazione delle opere;
  • con nota del Ministero delle lnfrastrutture e dei Trasporti prot.0013851 del 07/10/2013 si comunicava la concessione del relativo finanziamento;
  • il responsabile del Servizio Tecnico del Comune di Roccaromana, con prot. 1085 del 22/05/2014 autorizzava l’esecuzione dei Lavori di adeguamento della rete idrica Comunale, con allacciamento al pozzo sito in località Offi/Costa del comune di Roccaromana (CE) frazione Statigliano;
  • con nota prot. 6554 del 24/10/2014 si comunicava al signor Sindaco del Comune di Roccaromana (CE) che in data 27/10/2014 avrebbero avuto inizio i lavori nel tenimento di Roccaromana (CE);
  • con nota prot. n. 6857 del 10/11/2014 a firma del Sindaco del comune di Roccaromana pro-tempore si revocava la propria autorizzazione alla realizzazione delle opere;
  • con nota prot. n. 6867 del 11/11/2014 a firma del Responsabile dell’UTC del comune di Roccaromana si ritirava l’autorizzazione rilasciata in data 22/05/2014 prot. n. 1085;
  • dal verbale di deliberazione del Consiglio Comunale n°44 del 29/11/2014, del Comune di Roccaromana, si evince una probabile indizione di un referendum per eventuale disponibilità ad concedere acqua al Comune di Baia e Latina (CE) nonché stabilendo anche la quota di ristoro a favore del Comune concedente;

DATO ATTO CHE, ravvisata la opportunità di evitare che l’approvvigionamento di che trattasi fosse soggetto alle condizioni, plausibilmente restrittive, formulate dal Comune di Roccaromana, invero paventate solo successivamente all’avvio dei lavori e per soddisfare le anzidette condizioni veniva valutata la necessità di redigere una variante, che tenesse conto del sopraggiunto diniego dell’Amministrazione Comunale di Roccaromana al prosieguo dell’opera:

  • con nota prot. n. 418 del 22/01/2015 si chiedeva alla D.L. ed al R.U.P. di verificare l’adeguatezza funzionale in termini economici e di fattibilità per una variante al progetto finanziato con fondi ministeriali, ed alla Direzioni Lavori di adoperarsi per predisporre una perizia di variante al progetto autorizzato che potesse tenere conto della eventualità di servirsi del pozzo in fraz. Latina in luogo del pozzo in loc. Offi/Costa;

 

RILEVATO INOLTRE CHE:

  • in seguito alla riunione tenutasi il 19/02/2016, presso gli uffici della Direzione Generale del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti è stata accertata l’impossibilità di realizzare l’intervento così come approvato con D.D. n. 15297 del 29/10/2013, per il venir meno dell’ intesa con il Comune di Roccaromana e per i motivi sopra esposti di incompatibilità e con revoca dell’autorizzazione rilasciata in data 25/10/2013 dal Comune di Roccaromana;
  • nella stessa riunione è stata proposta la realizzazione di un nuovo schema idrico consistente in un impianto di emungimento e potabilizzazione da ubicarsi in Località Cantafarro in Baia e Latina, utilizzando il finanziamento già assentito con il predetto Decreto Direttoriale;
  • il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, verificati tutti gli atti amministrativi e progettuali, con nota acquisita in atti al ns. prot. n. 1810 del 23/03/2016, invita questo ente a presentare il nuovo progetto esecutivo dell’intervento, nei modi e nei tempi previsti;

 

Con la presente, ai sensi dell’articolo 9 comma 6 dello Statuto comunale e dell’art. 12 del vigente regolamento del Consiglio Comunale di Baia e Latina, interroga la  S. V. per conoscere con risposta  orale:

 

  • che provvedimenti sono stati messi in atto o  si intendono adottare per garantire ai cittadino una qualità dell’acqua, a salvaguardia la salute pubblica, secondo canoni dettati dalle leggi in materia;
  • che provvedimenti si intendono adottare per la salvaguardia della salute degli studenti del personale insegnante ed ausiliare delle nostre scuole;

 

 

 

 

  • I motivi per i quali dal 2016 ad oggi, in condizioni di carenza idrica continua e drammatica nei mesi estivi, con emissioni di diversi avvisi alla popolazione della mancanza di acqua potabile, non è stato realizzato l’impianto di potabilizzazione alla località Cantafarro;
  • I motivi per i quali soltanto oggi, dopo circa tre anni, si è provveduto a dare seguito al finanziamento ministeriale concesso con nota del 19/02/2016 del Ministero che invitava    con nota del 23/03/2016 a presentare un nuovo progetto );
  • Che provvedimenti sono stati intrapresi nei confronti del Comune di Roccaromana per la revoca dell’autorizzazione prima concessa e poi a lavori iniziali revocata;
  • In caso negativo che provvedimenti si intendono adottare nei confronti del Comune di Roccaromana per il danno erariale subito.

 

 

Baia e Latina, lì  17 febbraio 2020

 

Michele SANTORO

Consigliere Comunale

0 Comments

No comments!

There are no comments yet, but you can be first to comment this article.

Leave reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *