La Luvo Barattoli Arzano cade sul campo del Santa Teresa di Riva

VILLA ZUCCHERO S.TERESA 3

LUVO BARATTOLI ARZANO   0

(25-13; 25-14; 25-21)

Villa Zucchero S.Teresa: Rania 6, Caruso 1, Vilardi 6, Panucci 14, Romani 1, Pietrangeli (L), Composto 7, Bertiglia 14   Ne: Consolo, Mantarro, Agostinetto, Mercieca, Triolo (L), De Luca. All. Jimenez

Luvo Barattoli Arzano: Postiglione 6, Maggipinto, Speranza 1, Topa, Coppola 3, Riparbelli 2, Ascensao M. 6, Manfredonia 1, Cammisa 4, Guida (L), Ascensao R. 7,. Non entrate: nessuna. All. Collavini

Arbitri: Luca Pescatore e Matteo Mannarino

Note. Durata set: 20’, 23’; 29; Battute sbagliate Arzano: 6. Battute punto Arzano: 7. Battute sbagliate Messina:12. Battute punto Messina: 9. Spettatori: 250 circa.

MESSINA – La Luvo Barattoli Arzano perde a S. Teresa di Riva per 3-0. In quel di Messina la Villa Zucchero, seconda in classifica, non da scampo alle arzanesi e si aggiudica i tre punti a seguito di un risultato nettissimo.

Nel primo set non c’è storia: le padrone di casa si impongono in maniera netta (25-13) dimostrando subito che i 14 punti in classifica non sono certamente una casualità.

La squadra di coach Collavini manca l’appuntamento anche con il secondo parziale che si conclude ancora, nettamente, in favore delle padrone di casa (25-14).

Le sicule rimangono però sorprese nella terza ripresa quando l’Arzano prova in tutti i modi a riscattarsi e dare il via alla rimonta. Messina non molla un centimetro ed alla fine porta a casa anche il terzo set (25-21).

Una vittoria importantissima per Villa Zucchero Messina che si porta in testa alla classifica con 17 punti. Al contrario diventa ancora più complicata la situazione delle arzanesi al terzultimo posto e con 6 sconfitte incassate.

Nel post partita il presidente della Luvo Barattoli Arzano, Raffaele Piscopo, ha parlato della sconfitta facendo il suo appello alla squadra:

“Messina è una squadra costruita per vincere – ha ammesso -. Noi abbiamo tenuto testa all’inizio del set poi lo sono venute fuori. Abbiamo cambiato qualcosa per cercare di dare una scossa, abbiamo iniziato bene poi i loro valori ci hanno messo in difficoltà.

Era una sconfitta che ci aspettavamo, loro sono costruite per vincere noi abbiamo un organico molto giovane. La salvezza? Siamo ancora all’inizio del campionato. Ovviamente quello è il nostro obiettivo, le ragazze non devono gettare la spugna e cercare di profondere il massimo sforzo per mantenere la categoria”.

 

 

 

0 Comments

No comments!

There are no comments yet, but you can be first to comment this article.

Leave reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *