La poesia di Matilde Maisto “IL MIO UOMO” è stata scelta tra i finalisti del XVI Premio Internazionale “Verrà il Mattino e avrà un Tuo Verso – Poesie d‘Amore”

Risultati del Premio

Verrà il Mattino e Avrà un Tuo Verso- Poesie d’Amore, sedicesima edizione

Mariella Nava, tra le più importanti cantautrici italiane impreziosirà la raccolta curandone l’introduzione.

 

Gentile Maisto Matilde,

in relazione alla sua partecipazione al XVI Premio Internazionale Verrà il Mattino e avrà un Tuo Verso – Poesie d‘Amore, la Aletti Editore, dopo aver visionato i componimenti giunti in redazione, ha deciso di inserirla tra i finalisti di questa edizione 2019 con la sua poesia “Il mio uomo”. In allegato troverà la pergamena-diploma di merito che è riservata ai finalisti. LA INVITIAMO ALL‘ANTEPRIMA DEL LIBRO CHE SI TERRA‘ IL 29 E 30 GIUGNO AL CET DI MOGOL, UNA MANIFESTAZIONE PUBBLICA, DURANTE LA QUALE, GLI AUTORI PRESENTI IN ANTOLOGIA, POTRANNO LEGGERE LA LORO POESIA SELEZIONATA.

In questa occasione indicheremo i 10 vincitori assoluti del Premio, che riveveranno il Trofeo “Verrà il Mattino e avrà un tuo Verso”, le Targhe e le medaglie.

I vincitori non saranno avvisati preventivamente, ma si conosceranno solo durante la giornata di Premiazione, come nostra consuetudine. La Premiazione si terrà sabato 29 Giugno alle ore 15,00 presso Il CET di Mogol che si trova ad Avigliano Umbro (Tr).

Come previsto quindi dal concorso, la Aletti Editore realizzerà una raccolta che conterrà i finalisti di questa edizione all’interno dell’omonimo libro Verrà il Mattino e avrà un Tuo Verso – Poesie d‘Amore, che rimarrà negli annali del Premio e che va a celebrare i poeti di questa edizione.

Il libro sarà messo in commercio da fine Novembre, così il volume potrà essere utilizzato come strenna di Natale.

La raccolta sarà impreziosita dalle importanti firme di Mariella Nava e Giuseppe Aletti che ne cureranno l’introduzione: Mariella Nava (autrice, cantautrice, ha collaborato producendone i testi con numerosi artisti di fama internazionale tra cui: Renato Zero con la famosissima “Spalle al muro” – da tutti conosciuta come “Vecchio”; Mina; Gianni Morandi; Andrea Bocelli; Loredana Bertè; Lucio Dalla e molti altri).

Giuseppe Aletti, poeta editore, critico letterario, vincitore di numerosi riconoscimenti (la sua raccolta I Decaduti, è stata scelta dalla Casa della Poesia del Marocco per essere pubblicata in arabo e ne è prevista anche una presentazione presso l’università di Casablanca), invitato al Babylon Festival Mondiale delle Arti e della Cultura in Iraq.

Un‘importante occasione per far registrare nel suo curriculum letterario queste qualificanti collaborazioni.

(Cancello ed Arnone – Elisa Cacciapuoti)

Qui di seguito i versi della poesia di Matilde Maisto

IL MIO UOMO

Il cuore

si abbandona docile

ad uno strano dolce deliquio,

come una melodia

sconosciuta e soave.

 

La pelle sottile

dei polsi e delle tempie

martella

pesante e veloce.

 

Ai miei occhi

si confonde

il pallido verde

degli alberi e dei prati.

 

Ogni cosa visibile

si fonde con le altre,

come se da un treno in corsa

guardassi un mondo

intensamente verdeggiante.

E’ un attimo infinito!

Poi tutto riacquista

i reali contorni

e, finalmente, realizzo.

 

Tu sei lì, mi guardi

con i tuoi occhi verdi

che mi parlano d’amore.

 

Ed allora il deliquio

continua a vibrare,

canta nel sangue,

scorre con esso,

riempie le vene, tutto il corpo,

come una corale di chiesa!

0 Comments

No comments!

There are no comments yet, but you can be first to comment this article.

Leave reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *