La Rubrica #RitroviAmoci: Cultura, Territorio e Tradizioni, riprende le attività culturali dopo l’inevitabile interruzione in ottemperanza ed in conformità alle regole del lockdown.

Cancello ed Arnone (Redazione) – Ieri sera 7 Agosto 2020, le componenti della Rubrica #RitroviAmoci: Cultura, Territorio e Tradizioni, ovvero la psicologa Tania Parente, Presidente della Onlus Don Lorenzo Milani di Grazzanise, la professoressa Lucia Petrella, Vice Presidente della medesima Associazione e Matilde Maisto, giornalista, direttore responsabile del giornale on line Cancello ed Arnone News, nonché coordinatrice di un sodalizio culturale “Letteratitudini”, una sorta di ‘salotto letterario’ che si batte fortemente per lo sviluppo sociale e culturale del territorio del Basso Volturno, si sono incontrate per progettare e riprendere con immutato entusiasmo le attività interrotte a causa della quarantena che ci ha costretti ad un  forzato, benché doveroso isolamento.

La ripresa dei nostri incontri direi che è iniziata alla grande in quanto tra un sorriso e la gioia del ritrovarsi, abbiamo avuto il grandissimo piacere, ma anche la fortuna di una nuova collaborazione da parte della Dirigente Scolastica Silvana Valletta, membro del direttivo del Comitato Casertano Istituto per la Storia del Risorgimento Italiano, che già da tempo collabora anche con il Centro Studi Onlus “Don Lorenzo Milani”.

Come sempre il nostro incontro è stato piacevolissimo, direi  spumeggiante, allegro, gioviale, ma ovviamente assolutamente interessante, in quanto abbiamo parlato di un nuovo libro molto intrigante, da leggere con grande interesse: “IL TEMPO NON HA TEMPO” scritto da Tania Parente, Lucia Petrella, Giulia Di Nardo, Silvana Valletta edito da Edizioni Italia.

A tal proposito Tania Parente precisa:  “Il Tempo non ha Tempo e vivere è vivere nel Tempo. Non tutto e subito perché sempre non è per sempre!” Nel senso che l’attesa di un qualsiasi evento è probabilmente il momento migliore per vivere il proprio tempo.

Personalmente sono innamorata di una parola: “Nankurunaisa” perché credo che sia una delle parole più belle del mondo. E’ giapponese e significa “con il tempo si sistema tutto”.

Questi sono solo degli accenni di questo libro che leggeremo con molta attenzione prima di tutto per trarne profitto personale, ma anche per fare una giusta e corretta recensione.

Intanto sono lieta di segnalare i profili delle quattro persone che hanno collaborato alla stesura del libro:

RIPORTIAMO ANCHE QUALCHE FOTO DELLA BELLA SERATA:

0 Comments

No comments!

There are no comments yet, but you can be first to comment this article.

Leave reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *