La Vendemmia in Campania Lopa: l’Uva del nostro territorio come volano economico e produttivo ragione di sviluppo di forte dimensione identitaria.

CONSULTA NAZIONALE DEL’AGRICOLTURA

DIPARTIMENTO NAZIONALE AGROALIMENTARE AMBIENTE TURISMO MNS

 

E’ necessario testimoniare ed essere con i viticoltori campani e di tutto il mezzogiorno, per la vendemmia 2018, che staremo al loro fianco e che seguiamo il comparto con grande attenzione, consapevoli che a fare grande il vino del nostro territorio sono le tante piccole e medie imprese che negli ultimi tempi,hanno portato questo settore a grandi livelli di qualità e di sicurezza. Il vino è il testimonial di eccellenza dei nostri territori, è il prodotto tipico, che ha reso grande l’immagine del Made in Italy. Auguro un buon lavoro a tutti gli operatori del settore vitivinicolo della Campania e di tutto il Sud della Nazione . Nel nostro vino ci sono parametri come la genuinità, la sicurezza dei controlli e le pratiche di coltivazione della vite e di produzione che partono dalla tutela e dalla salute dei consumatori perché in un semplice bicchiere di vino ci sono la storia, le tradizioni, le infinite varietà di sapori che sul nostro territorio mutano con i microclimi, le coltivazioni, le tipologie del nostro paese. L’analisi territoriale in Campania: Ottimo stato di salute delle uve, normale consistenza dei grappoli, condizioni climatiche buone in tutta la fase di maturazione per una vendemmia di buona qualità e qualitativamente in linea ai volumi prodotti nel passate stagioni . La nostra uva è dimensione produttiva e dimensione economica, ma è soprattutto dimensione identitaria. Difendere la tipicità, dei prodotti della terra, significa stabilire con i cittadini che il nostro sistema agroalimentare è strategico, che la nostra modus operanti sui mercati è il contrasto all’imposizione di globalizzazione e omologazione. Così il Portavoce della Consulta Nazionale dell’Agricoltura, componente del Dipartimento Nazionale Ambiente Agroalimentare Alimentazione e Turismo del MNS Rosario Lopa, nella missiva inviata ai viticoltori per l’inizio della campagna vendemmiale.

 

0 Comments

No comments!

There are no comments yet, but you can be first to comment this article.

Leave reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *