L’Amministrazione Comunale consegna la nuova palestra di via Indipendenza alla scuola elementare del plesso di Arnone

Cancello ed Arnone (Matilde Maisto) – Oggi lunedì 13 Febbraio 2017, alle ore 11,00, l’Amministrazione Comunale ha consegnato la nuova palestra di via Indipendenza alla scuola elementare del plesso di Arnone.

Un’altra opera, quindi, arricchisce il patrimonio del comune di Cancello ed Arnone con uno spazio dedicato ai giovani della nostra comunità.

Ed in effetti proprio i giovani, anzi per la precisazione i bambini, sono stati il fulcro della bella mattinata; essi hanno vivacizzato l’evento con musica, balli e canti. I bambini sono stati meravigliosi guidati dalle insegnanti ed in particolare dal maestro Giuseppe, hanno dato vita ad uno spettacolo vivace e divertente.

Naturalmente l’evento è iniziato con il taglio del nastro da parte del sindaco Emerito e della dirigente dell’Istituto Comprensivo Ugo Foscolo, prof.ssa Martucci.

In seguito c’è stata la benedizione da parte di Don Rocco Noviello, che ha benedetto la nuova struttura, i bambini ed i presenti, invitando tutti i presenti alla recitazione di una preghiera di ringraziamento.

Dopodiché ha preso la parola la prof.ssa Martucci, seguita dal sindaco Emerito ,che, nel rivolgere un saluto a tutti i presenti,  hanno esternato la loro soddisfazione per la realizzazione della nuova palestra che potrà essere utilizzata sia quale luogo dedicato ad attività sportive, che come spazio utile per lo svolgimento di tante attività ludiche-educative,  un luogo per il gioco, il passatempo, disimpegnato e ricreativo.

Un grande in bocca al lupo a tutti i docenti e, soprattutto, a tutti i bambini affinché in questo nuovo spazio possano avere tanti momenti felici e gioiosi

Per l’occasione  riporto una serie di fotografie che meglio delle stesse parole possono  spiegare l’andamento di tutto l’evento.

1

2

3

4

5

6

7

8

9

10

11

12

13

14

15

16

17

18

19

20

21

22

0 Comments

No comments!

There are no comments yet, but you can be first to comment this article.

Leave reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *