L’Associazione Internazionale Regina Elena Onlus offre dei libri alla biblioteca Annalisa Durante.

Il 27 marzo 2004, a Forcella, un rione nel cuore di Napoli, una ragazza di 14 anni veniva uccisa. Annalisa Durante stava trascorrendo quel sabato per strada con le amiche quando fu colpita alla nuca da un proiettile vagante durante un conflitto a fuoco tra clan rivali. E’ per questi ragazzi che Giovanni Durante ha iniziato a raccogliere libri perché è convinto che “La cultura salva le anime. Solo così, questi undici anni in cui sono andato avanti non mi sembrano inutili”.
Ora è stata inaugura la biblioteca che ha realizzato in memoria della figlia nell’ex cinema Biondo, nel rione Forcella.

Questa mattina una delegazione dell’Associazione Internazionale Regina Elena Onlus si è recata presso la biblioteca per offrire libri. Il Presidente Nazionale Ilario Bortolan era rappresentato dal Comm. Rodolfo Armenio.

0 Comments

No comments!

There are no comments yet, but you can be first to comment this article.

Leave reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *