L’AVVERTIMENTO DELL’OLTRE in Morandi, Rothko e Manzù

Prossimamente in libreria il nuovo saggio di Giorgio Agnisola

Sarà in libreria nei prossimi giorni il nuovo saggio di Giorgio Agnisola “L’AVVERTIMENTO DELL’OLTRE in Morandi, Rothko e Manzù”. Edito da Il Pozzo di Giacobbe (Trapani, 2014, pp. 64, euro 13,50), nella collana “Le forme e la luce”, l’opera si avvale, oltre che dell’elenco delle opere consultate, anche di un’interessante Appendice fotografica relativa agli artisti indagati dall’autore.
L’avvertimento dell’oltre – si legge in quarta di copertina – trama l’arte contemporanea: un avvertimento che può cogliersi nel profondo dell’espressione come riflesso di un’ansia, come turbamento e ricerca non di rado drammatica di ragioni e sensi del mistero della vita. Una ricerca in genere non inquadrabile in un ambito confessionale, che non assume l’ansito di una speranza coltivata come dichiarata religio, ma che può essere vivissima, attingere più di tante pallide e retoriche manifestazioni confessionali alla sapienza del mistero. Come nel caso di tre grandi artisti del Novecento – Morandi, Rothko e Manzù – di cui l’autore, conosciuto critico d’arte, indaga l’opera e la vita.

Giorgio Agnisola è critico d’arte e docente di Arte sacra presso la Pontificia Facoltà Teologica dell’Italia Meridionale, sez. San Luigi, dove è condirettore della Scuola di Alta Formazione di Arte e Teologia, e presso l’Istituto Teologico Salernitano. Collabora da molti anni alle pagine culturali del quotidiano Avvenire e in particolare alla pagina “Arte”. Tra i suoi libri: Viaggio nell’opera, vedere e sentire l’arte (2005), L’oltranza dello sguardo (2010), Lo sguardo e l’opera (2013).

0 Comments

No comments!

There are no comments yet, but you can be first to comment this article.

Leave reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *