Lettera di solidarietà dei Sindaci di Dragoni e Liberi ai colleghi Primi cittadini di Formicola e Pontelatone

 

Lettera di solidarietà dei Sindaci di Dragoni e Liberi ai colleghi Primi cittadini di Formicola e Pontelatone dopo i gravi atti di violenza perpetrati, nei giorni scorsi, da un gruppo di extracomunitari accolti presso il centro turistico “Le Campole” ai danni di cittadini e forze dell’ordine.

“Egregi colleghi Sindaci,
a nome nostro personale e delle comunità cittadine che rappresentiamo, – scrivono Silvio Lavornia e Antonio Diana ai colleghi Michele Scirocco e Antonio Carusone – siamo ad esprimerVi i nostri sinceri sensi di solidarietà e di vicinanza per i gravi fatti di cronaca accaduti nei giorni scorsi sui Vostri territori, atti di violenza gratuita che hanno lesa l’immagine dei Vostri comuni ed offesa la dignità dei concittadini aggrediti in maniera del tutto gratuita ed ingiustificata.
Il nostro ruolo istituzionale di vertice delle rispettive amministrazioni comunali ci impone una serie di responsabilità e di competenze alle quali, in un crescendo di difficoltà dovute alla progressiva riduzione di mezzi e risorse, risulta davvero difficile far fronte per garantire tanto la civile convivenza, la quiete sociale e la serenità all’interno delle nostre comunità, quanto le dovute risposte alle legittime esigenze che i cittadini pure ci manifestano quotidianamente.

Le nostre case comunali sono ormai diventate il terminale di ogni tipo di richiesta, rivendicazione, bisogno e lamentela che derivi dal difficile momento congiunturale, le nostre cariche di amministratori hanno assunto, negli ultimi anni, i caratteri dell’unica interlocuzione immediata per i cittadini.

Comprendiamo, quindi, l’ancor più complessa situazione venutasi a creare sui Vostri rispettivi territori a causa dell’evidente stato di abbandono da parte delle Istituzioni statali, regionali e provinciali che vivete direttamente, stando in prima linea a fronteggiare un’emergenza che è indubbiamente di natura straordinaria e sproporzionata rispetto alle forze limitate, sia in termini di personale che di risorse finanziarie, di cui dispongono i Vostri municipi.

Ma Voi non siete soli perché il nostro sostegno, e quello delle nostre Comunità, è incondizionato e costante, reso ancora più forte in questo momento di particolare contingibilità ed urgenza in cui le Amministrazione comunali che ci onoriamo di guidare dichiarano sin da adesso la loro piena disponibilità a collaborare istituzionalmente con i vostri Enti per ricercare le strategie operative, i percorsi istituzionali e le soluzioni necessarie a garantire, nell’immediato, il pieno ripristino delle condizioni di serenità e di ordine nelle comunità interessate di Pontelatone e Formicola, e a medio termine, il definitivo superamento della emergenza che consenta ai territori di riappropriarsi della originaria vocazione turistica e della storica connotazione di zona amena e scevra da qualsivoglia forma di alterazione e/o insidia sociale, culturale e ambientale.

Riflessioni e propositi che estendiamo anche a Sua Eccellenza Prefetto di Caserta, che ci legge per conoscenza, avanzando ad Ella istanza affinché possa attivare tutti i canali istituzionali per giungere quanto prima ad una rapida soluzione della problematica che oggi vivono direttamente i Comuni di Pontelatone e Formicola, e di riflesso in termini di conseguenze materiali e logistiche anche le nostre Comunità di Dragoni e Liberi, ma che domani potrebbe interessare l’intero comprensorio Monte Maggiore.

Nell’auspicare il profilarsi di un orizzonte migliore per le nostre Comunità, Vi abbracciamo calorosamente, pregandoVi di ritenerci a disposizione per tutto”.

IL SINDACO DI DRAGONI
Dott. Silvio LAVORNIA

IL SINDACO DI LIBERI
Dott. Antonio DIANA

Nella foto comune di Dragoni

0 Comments

No comments!

There are no comments yet, but you can be first to comment this article.

Leave reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *