“Libraria: Vito Faenza ospite dei giovani democratici di Recale

18 dicembre alle 18, intervista-dialogo al giornalista e scrittore al Cafè Bella Vita

6

RECALE. Parole in circolo. Venerdì 18 dicembre alle 18.00 la Sezione “Pier Paolo Pasolini” dei Giovani Democratici presenta la seconda edizione di #LibrAria “Parole in circolo” al Cafè Bella Vita, in via Roma a Recale. L’iniziativa avrà come ospite e protagonista Vito Faenza, noto giornalista e scrittore di Terra di Lavoro, che nella sua lunga carriera è stato tra l’altro redattore del giornale “L’Unità”. La serata si presenterà sotto la forma di un’intervista-dialogo con l’autore riguardante la sua ricca esperienza professionale di vita e soprattutto le sue due opere più recenti: “L’isola dei fiori di cappero” pubblicata nel 2012 e “Il terrorista e il professore” del 2014. «Come Giovani Democratici di Recale – ha commentato Angelo Anemola, segretario della sezione GD – dopo il bellissimo incontro con Marco Marsullo e Paolo Piccirillo della scorsa primavera, abbiamo voluto riproporre l’iniziativa #LibrAria “Parole in circolo” per cercare di stimolare ad una sempre maggiore partecipazione ad iniziative di stampo culturale e quindi sostenere in modo sempre crescente il valore della cultura all’interno del nostro contesto cittadino e contribuire alla crescita della nostra comunità. In tal senso abbiamo scelto come location per questa iniziativa un luogo di incontro comune e abituale, come può essere un bar, per cercare di arrivare a quante più persone possibile e lanciare anche un messaggio chiaro: non sono i cittadini a dover seguire la politica, ma è la politica che deve stare ben presente tra la gente e cercare di interagire con essa in maniera sempre più coinvolgente». «Ho sempre preferito i romanzi ai saggi – rivela Vito Faenza –, anche quando devo imparare qualcosa di nuovo. Sarà che mi trovo molto più a mio agio nelle storie romanzate, quelle che non ti forniscono solo nozioni ma collocano queste nozioni nella vita reale, tenendo conto anche degli aspetti umani e quotidiani. Sono anche convinto che ci siano degli argomenti che trattati in forma di romanzo possano arrivare a più persone in modo più diretto e deciso, rispetto a quando vengono presentati in forma di saggio».

Recale, 16 dicembre 2015

Con preghiera di pubblicazione

GD RECALE

0 Comments

No comments!

There are no comments yet, but you can be first to comment this article.

Leave reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *