L’opera inaugurata dal Comandante di KFOR e dall’Ambasciatore

Kosovo,15 luglio. A due mesi dalla firma dell’accordo che ne ha permesso la costruzione, il ponte Bailey, donato dall’Esercito Italiano e costruito accanto al monastero di “Visoki Dečani”, e` stato inaugurato oggi dal Generale Francesco Paolo Figliuolo​,​Comandante delle Forze NATO in Kosovo e dall’Ambasciatore d’Italia in Kosovo, Andreas Ferrarese.

La costruzione del ponte e` stata fortemente voluta dal Generale Figliuolo, per permettere alle pattuglie di KFOR che proteggono il monastero di attraversare il fiume che lo costeggia in sicurezza, riducendo i tempi di intervento. Il monastero ortodosso di Visoki Dečani, infatti, e` l’unico luogo del Kosovo in cui KFOR e` ancora il primo responsabile della sicurezza. Il ponte ha una lunghezza complessiva di 24 metri e la sua apertura agevolerà la fruizione e lo sviluppo economico dell’area naturalistica attigua al monastero.

Nel discorso di inaugurazione il Generale Figliuolo ha ​ribadito come “la costruzione del ponte testimoni lo stretto rapporto che lega l’Italia e l’Esercito Italiano al monastero di Deçan/Dečani ma anche ​i​l ruolo di KFOR nella normalizzazione dei rapporti tra la comunità religiosa serba e la cittadinanza di Deçan/Dečani, in maggioranza di etnia Albanese”.

A margine dela cerimonia, incontrando i giornalisti, il Comandante di KFOR ha ricordato come “la normalizzazione dei rapporti e lo sviluppo economico sociale sono fondamentali ​fattori di stabilita` e possono contribuire aprevenire ​la nascita di ​ogni tipo di estremismo”.

Alla cerimonia di inaugurazione, oltre al Comandante di KFOR e all’Ambasciatore hanno partecipato Farid Zarif Capo della missione ONU in Kosovo che ha finanziato alcuni lavori accessori, Haki Demolli Ministro delle Kosovo Security Forces, che hanno costruito il ponte sotto la guida di un team specializzato del 6° Reggimento Genio Pionieri di Roma, i rappresentanti dalla municipalita` di Deçan/Dečani e del monastero.

In mattinata il Generale Figliuolo​ ​ha presieduto una toccante cerimonia in memoria del Maggiore MAVM Stefano Rugge, caduto l’8 maggio 2002 per l’esplosione di una mina durante l’operazione Amber Fox in FYROM. Al Maggiore Rugge e` stata intitolata una fontana in pietra appena costruita a Casa Italia.

​Ten.Col. Andrea Martellotti
KFOR Chief PAO
cell. 3386539876

1

2

3

4

5

6

7

0 Comments

No comments!

There are no comments yet, but you can be first to comment this article.

Leave reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *