LUGLIO IN JAZZ 2017 – dal 4 al 25 luglio – Centro Commerciale Campania

 “LUGLIO IN JAZZ”

VI EDIZIONE

 Dal 4 al 25 Luglio 2017

 

Torna il tanto atteso appuntamento estivo con Luglio in Jazz, giunto alla sua VI edizione. In questi anni il Centro Commerciale Campania ha cercato di avvicinare a questo genere musicale un pubblico sempre diverso arricchendo la rassegna non solo di grandi nomi di fama mondiale ma anche con giovani talenti.

 

Saranno cinque gli appuntamenti di Luglio in Jazz 2017 e come ogni anno ciascun concerto sarà aperto da un gruppo emergente o giovani talenti nazionali e internazionali. Tra gli artisti che si esibiranno sul palco di Piazza Campania avremo Frabrizio Bosso Quartet, Richard Galliano, Danilo Perez, Brian Blade e John Patitucci, Dee Dee Bridgewater, The John Scofield Uberjam Band. 

Martedì 4 Luglio

FABRIZIO BOSSO Quartet

Il trombettista torinese presenta un equilibrato mix di virtuosismo e poesia. Un artista maturo, eclettico, in grado di omaggiare colleghi come Miles Davis e Don Cherry, di confrontarsi con la musica di Nino Rota e dialogare con musicisti dal diverso background, come Antonello Salis e Luciano Biondini. Col suo quartet, Bosso chiude il cerchio delle sue tante esperienze: l’amore per il Bop ma filtrato da sensibilità e gusto personali. Gli elementi del gruppo, tutti di livello: Julian Oliver Mazzariello il giovanissimo contrabbassista Luca Alemanno, il batterista Nicola Angelucci, e naturalmente Bosso, propongono brani originali del trombettista, con incursioni negli standard, jazz e non jazz, in base all’ispirazione. OPENING – Trio di Salerno, Sandro Deidda: sassofoni e clarinetto, Guglielmo Guglielmi, pianoforte, Aldo Vigorito, contrabbasso. Gruppo formato da tre veterani di Salerno, la New Orleans italiana, che presenta un repertorio di temi originali, da loro composti, mixati a versioni interpretate in chiave personale di brani di varia provenienza, riarrangiati.

 

Giovedì 6 Luglio

RICHARD GALLIANO New Musette

Leader 30 anni fa dei “New Musette Quartet”, ha deciso di festeggiare il trentennale con i suoi amici, ricreando il “New Musette” attingendo ispirazione da artisti come Piazzolla, Coltrane, Bill Evans, Debussy. La sua lunga carriera ha spaziato in tutti gli stili musicali, flirtando con la salsa, fondendosi con il tango, senza però perdere mai la sua anima più profonda, ancorata a radici italo-francesi.

OPENING – Mario Romano Quartieri Jazz, Alessandro De Carolis, flauti, Alberto Santaniello, chitarra, Luigi Esposito, pianoforte, Ciro Imperato, basso, Emiliano Barrella, batteria. “Quartieri Jazz” è nato da un’idea di Mario Romano, chitarrista napoletano, che ha voluto unire in modo originale il jazz manouche a melodie e suoni della tradizione napoletana. Diplomato in musica jazz al Conservatorio San Pietro a Majella di Napoli, Mario Romano ha collaborato con artisti del calibro di Joe Amoruso, Antonio Onorato, Daniele Sepe.

 

Mercoledì 12 Luglio

DANILO PEREZ, BRIAN BLADE e JOHN PATITUCCI “Children of the Light Trio”

John Patitucci, Danilo Pérez e Brian Blade sono i tre quarti dello straordinario “Wayne Shorter Quartet” da oltre un decennio, ma hanno sempre continuato le loro carriera individuali, come leader di propri progetti e gruppi. Ora, i “Children  of  the Light” sono andati oltre, ridefinendo con fantasia e coraggio i ruoli e le modalità di un trio classico.

Nel 2015, il loro album di debutto è stato accolto con entusiasmo e osannato in tutto il mondo. I loro pezzi non seguono le forme delle canzoni tradizionali, ma piuttosto suggeriscono strutture cinematografiche.

OPENING – Emilia Zamuner quartet, Emilia Zamuner, vocalist, Andrea Rea, pianoforte, Daniele Sorrentino, contrabbasso, Massimo Del Pezzo, batteria. La ventiquattrenne ha studiato canto nel 2009, con la soprano Marilena Laurenza, al Conservatorio Martucci di Salerno, per poi passare, nel 2012, allo studio del canto jazz presso il Conservatorio San Pietro a Majella di Napoli. Dal 2011 svolge un’intensa attività concertistica in Italia e all’estero.

 

Mercoledì 19 Luglio

DEE DEE BRIDGEWATER “Memphis”

Questa eclettica artista vanta una carriera di oltre quaranta anni. Ha sempre esplorato vari generi musicali dal jazz come componente della leggendaria Thad Jones/Mel Louis Big Band, al pop. Ha vinto numerosi premi come Grammy Awards e parallelamente ha avuto una carriera nel musical vincendo un Tony Award.

OPENING-Greg Burk Trio, Greg Burk, pianoforte, Domenico Iavazzo, batteria, Marco De Tilla, contrabbasso. Pianista e compositore americano Burk è uno dei più raffinati musicisti jazz del momento. Ha insegnato Boston ed ha pubblicato alcuni album, adesso vive in Italia.

 

 

Martedì 25 Luglio

THE JOHN SCOFIELD Uberjam Band

La lunga e straordinaria carriera del chitarrista John Scofield si è arricchita dal 2002 del progetto Überjam. Coniugando diversi linguaggi – funky, acid jazz, drum ‘n bass, fusion – Scofield, coadiuvato dal chitarrista Avi Bortnick, dal bassista Andy Hess e dal batterista Dennis Chambers, propone la sua sperimentazione ed esplorazioni di sintassi musicali plurime, alternate con sapiente e dosata maestria. L’eclettismo di Scofield e della sua band si rivela nella capacità di una resa sonora fuori da ogni etichetta, regalando un’esperienza di ascolto di rara intensità.

 

OPENING – Giovanni Amato trio, Giovanni Amato, tromba, Francesco Marziani, hammond, Luigi Del Prete, batteria.

Giovanni Amato, fuoriclasse salernitano del jazz Made in Italy, è considerato fra i migliori trombettisti a livello europeo. La sua musica privilegia il gusto estetico, emoziona con maturità ed eleganza.

 

 

Piazza Campania Ingresso Libero

AREA CENTRALE PRIVE’ (prenotazione obbligatoria) – 10,00€ con consumazione

COME PRENOTARE – Le prenotazioni possono essere effettuate al Box Informazioni

 

UFFICIO STAMPA Silvia Pepe – 339.4845176

Centro Commerciale Campania – S.S. Sannitica, 87- Località Aurno – 81025 Marcianise ( CE )

Tel +39 0823.69.60.37 – Fax  +39 0823.69.60.31 – http://www.campania.com

Silvia Pepe

Napoli

Cell: 339.4845176

0 Comments

No comments!

There are no comments yet, but you can be first to comment this article.

Leave reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *