LUVO BARATTOLI ARZANO SUPER, ESPUGNATO IL CAMPO DEL SANT’ELIA FIUMERAPIDO

Assitec S.Elia Fiumerapido 1

Luvo Barattoli Arzano         3

(22-25; 26-24; 19-25; 27-29)

S.Elia Fiumerapido: Muzzi 10, Zannoni (L), Krasteva (L), De Carolis 1, D’Arco 10, Michelini 1, Gatto 3, Miceli 2, Botarelli 25, Giglio 3, Afeltra 6. Non entrata: Oleia. All.D’Amico

Luvo Barattoli Arzano: Campolo 15, Postiglione 15, Passante 10, Aquino 11, Coppola 3, Zonta 20, Battaglia, Guida (L), Piscopo V.. Non entrate: Mautone, Bianco, Putignano. All. Piscopo A.

Arbitri: Matteo Mannarino di Roma e Luca Pescatore di Roma

NOTE. Durata set: 26’; 30’; 26’; 34’. Battute sbagliate Arzano 14. Battute punto Arzano: 5. Muri Arzano: 11. Battute punto Assitec: 5. Battute sbagliate Assitec: 9. Muri Assitec: 10.

 

S.ELIA FIUMERAPIDO – Tre vittorie consecutive per un totale di nove punti in più in classifica, era da tempo che non si vedevano dalle parti di Arzano. Con l’affermazione in casa dell’Assitec con il punteggio di 1-3 il sestetto di Antonio Piscopo continua nella striscia positiva cominciata proprio con il suo avvento in panchina. Si respira un altro entusiasmo in casa Luvo Barattoli ed i risultati del campo continuano a parlare chiaro. Le sbavature che emergono durante la disputa delle gare, vengono corrette nei giusti termini ed il punteggio finale non ne risente più di tanto.

Anche il difficile test in casa del Sant’Elia Fiumerapido ha avuto i suoi momenti intensi. E’ stato proprio in quelle giocate decisive che si è vista una squadra con la mentalità vincente. Che ha stretto i denti ed è venuta a capo di una situazione che si stava ingarbugliando.

Anche le prime battute non sono state delle migliori. La squadra di casa si porta subito avanti per 8-3 costringendo il coach della Luvo Barattoli a fermare il gioco. Il tempo di entrare in partita che Postiglione e compagne riescono ad agguantare la parità (12-12) prima di passare a condurre (13-16). La frazione resta equilibrata. Dall’altra parte della rete va a bersaglio regolarmente Irene Botarelli che tiene le sue in scia (18-21) fino all’allungo finale. Il punto della vittoria è di Nunzia Campolo 22-25.

La seconda frazione è quella lasciata alle padrone di casa. La Luvo Barattoli Arzano ha di che recriminare. Accumula vantaggio e resta avanti per buona parte della frazione (19-21). Continua il duello a distanza fra Zonta e Botarelli che risulteranno essere le migliori realizzatrice del match. Si arriva ai vantaggi e l’Arzano sbaglia due palle di seguito lasciando il pareggio alle rivali: 26-24.

Il terzo set è quello che fa registrare il divario più netto fra le due squadre in campo. Sono le ospiti (3-8) a correre avanti dando l’impressione di aver dimenticato il ceffone del set precedente. Le schiacciate di Zonta, i lampi di Passante e i salvataggi spettacolari di Santa Guida divertono il pubblico di ambo i lati.

In meno di mezz’ora, con un punto della solita Zonta la Luvo Barattoli è di nuovo in vantaggio: 19-25.

Il finale del match è vietato ai deboli di cuore. Si va di nuovo ai vantaggi. L’Arzano ha per tre volte la palla del match fra le mani ma non riesce a concludere. Stesso discorso per l’unica occasione toccata alle padrone di casa.  Al quarto tentativo, una schiacciata di Zonta viene spedita lontano dalla retroguardia laziale: la Luvo Barattoli può festeggiare.

Sabato prossimo sfida interna con Modica all’inconsueto orario delle 15.30.

 

Roberto Esse

 

0 Comments

No comments!

There are no comments yet, but you can be first to comment this article.

Leave reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *