Maddaloni, Autismo sale in vespa sulle orme di San Francesco, tappa il 12 in Città

MADDALONI (Caserta) – Autismo sale in vespa sulle orme di San Francesco e si ferma nella Città di Maddaloni il 12 settembre. Da qualche anno a questa parte con il Vespa Club di Maddaloni, ed altre società sportive di diverse discipline sta portando il nome di Maddaloni fuori da confini provinciali, regionali e nazionali. L’impegno prossimo venturo che vede Maddaloni sportivamente impegnata e rappresentata e presente su di uno scenario nazionale con il vespisismo è il Giro d’Italia 2016, terza edizione che quest’anno avrà come sottotitolo “L’autismo Sale In Vespa” in quanto all’attività sportiva, a quella della conoscenza dei luoghi e la promozione degli stessi si abbina una funzione sociale (itinerario).

La 3 edizione del Giro d’Italia In Vespa 2016 “L’autismo Sale In Vespa” prevede la partenza il 3 settembre 2016  da Aquaviva Delle Fonti (Ba) e l’arrivo il 2 ottobre 2016 a Barletta (Bt).

In questo itinerario il 12 settembre 2016 questo importantissimo evento del Giro d’Italia in vespa farà tappa a Maddaloni. Si badi che per la seconda volta le vespe del Giro d’Italia faranno tappa a Maddaloni.

Il Vespa Club Maddaloni, guidato da Vincenzo d’Angelo, in questi  giorni sta lavorando per accoglierli il 12 settembre 2016 nel modo migliore. Un evento importante in una città che sta cercando di riscattare e di far emergere non solo la sua Vocazione Turistica ma anche rivalorizzare le sue tante risorse turistiche.

Tornando al 12 settembre 2016 sappiamo che arriveranno a Maddaloni le vespe nel primo pomeriggio e questa volta la location di arrivo sarà la sede del Convitto Nazionale Statale “Giordano Bruno” di Maddaloni in via San Francesco d’Assisi. Si ricorda che a Maddaloni vive il ricordo, in parte anche confermato da documentazioni e cronache, vi è stato il passaggio di San Francesco di ritorno dalla Terra Santa e a quanto pare la sua sosta a Maddaloni è avvenuta per andare a pregare all’arcangelo Michele nel monte maddalonese dell’apparizione. Comunque in Maddaloni il Santo Francesco ebbe a creare una comunità di frati, una chiesa e monastero che nel tempo sviluppatisi oggi si rivedono nel Convitto maddalonese che ospiterà la carovana e nella chiesa di San Francesco che ne è a fianco. In essa tra le altre cose se ne conserva un quadro con la Madonna delle Grazie che immortala l’evento del passaggio a Maddaloni del Santo Serafico. Per conoscere meglio la storia si suggerisce partecipare a “CammiMIAMO ………… a spasso con la CULTURA” (Quelli della Passeggiata culturale Maddaloni Ass.L’Albero della Vita) promosso dall’Associazione Culturale “L’Albero della Vita” (L’Albero Della Vita) che si terrà domani 29 luglio alle ore 21 presso la medesima chiesa di San Francesco  con la guida dei proff.ri  Antonio Mereu  e  Assunta de Santis.
Tornando alla terza edizione del Giro d’Italia in Vespa va detto che essa è un simbolico viaggio della speranza, una funzione sociale, verso una ormai ben radicata ideologia, vista però sotto una nuova luce, che rivela una imprescindibile verità: l’autismo non è una condizione di fronte alla quale bisogna arrendersi, rimanere inerti ed insensibili.
L’autismo è solo un modo di guardare le cose attraverso uno specchio che filtra, in parte, sensazioni ed emozioni, lasciando però intatti tutti gli altri valori fondamentali e le più importanti capacità intellettive e motorie.
Ad un autistico sono precluse molteplici strade, spesso viaggia su vie a senso unico, ma questo non vuol dire che non possa ugualmente raggiungere la meta e quindi gli obiettivi uguali per tutti e garantiti da una società di diritto. Infatti questo Giro, avrà come scopo prioritario la sensibilizzazione e la divulgazione della conoscenza dell’autismo, visto sì come un problema esistenziale nonché sociale, ma anche come volontà di sconfiggere quelle barriere concettuali che vogliono a tutti i costi relegare ad una condizione di emarginazione e di “not sharing” rispetto a tutte quelle iniziative che possono essere concepite come attività di compartecipazione sia riferite al quotidiano che a situazioni particolari.
Ed in relazione a tale sensibilizzazione torna nuovamente il coinvolgimento dell’Ass. “L’Albero della Vita”, guidato da Antimo Suppa che, con il suo staff, collaborerà  a questa iniziativa insieme al noto Artista Maestro prof. Wladimiro Cardone che regalerà una sua opera che sarà sorteggiata tra i seguaci di questa manifestazione e quindi  il ricavato verrà donato pubblicamente  per questo fine.
Vogliamo ricordare i vespisti  del giro che sono Augusto Gaudino, Domenico Gelmi, Agostino Mastrocchio e Francesco Muroni. quattro vespisti  normali che hanno dedicato e dedicano una parte della loro esistenza ad aiutare.
Al lettore ed ad ogni cittadino ora si chiede di diffondere il più possibile la notizia di questa iniziativa per l’importanza dell’evento e della funzione sociale ed anche perché manca pochissimo. Gli organizzatori riferiscono «staremo sintonizzati e cercheremo di portarvi, per quanto possibile, nello spirito dello slogan “In Vespa sulle orme di San Francesco”».
E nello spirito francescano i vespisti e tutto il seguito e coloro i quali interverranno saranno accolti dal Ministro provinciale francescano p Edoardo Scognamiglio, Ofm conv., che con la comunità francescana maddalonese ed il Centro Studi Francescani per il Dialogo Interreligioso e le Culture offrirà la più genuina accoglienza agli intervenuti ricordando la spiritualità del Padre Serafico.
Una accoglienza che non sarà da meno anche da parte del Convitto Nazionale Statale “Giordano Bruno” di Maddaloni con la sua direzione nella personale del Direttore dei Servizi Generali ed Amministrativi Antonio D’Angelo e del Rettore (il rettore uscente prof. Michele Vigliotti si è prodigato molto per confermare la disponibilità della location) e con il suo supporto di vigilanza e rappresentanza dei Volontari dell’Unione Nazionale Arma dei Carabinieri delegazione di Maddaloni offrirà il massimo dell’impegno per la buona riuscita dell’iniziativa.
Iniziativa che, oltre a vedere come testimonial Checco Zalone (vedasi il video di promozione ), ha visto la disponibilità dell’Amministrazione Comunale di Maddaloni nella persona del Commissario prefettizio De Lucia nel dare il massimo della disponibilità per la buona riuscita dell’importante iniziativa, disponibilità data anche dai diversi corpi ed organizzazione di Forze dell’Ordine del territorio.

Maddaloni, lì 28 luglio 2016

Ufficio Stampa

 

1

2

3

 4

 5

6

7

8

 

9

 

0 Comments

No comments!

There are no comments yet, but you can be first to comment this article.

Leave reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *