Maddaloni, domani stando a casa sarà possibile rivivere le Tre Ore di Maria Desolata, dalle 15

MADDALONI (Caserta)  – Anche in tempo di Covid – 19, di coronavirus, sostenendo e ribadendo il concetto #IOSTOACASA l’Associazione Musicale Culturale ONLUS “Aniello Barchetta”, con il supporto della tecnologia intende almeno proporre una delle tradizioni musicali religioso del periodo di Passione per la città delle due torri. Per questo il Maestro Antonio Barchetta e l’Associazione da lui fondata, nell’ambito del ciclo “I Canti della Passione” in vista della Santa Pasqua, farà rivivere con un video l’Inno alla Vergine delle Tre Ore della Desolata e riproporrà momenti fotografici salienti delle rappresentazioni dello stesso ciclo “I Canti della Passione” per rinnovare, come fa oramai da oltre un quarantennio, la religiosità locale e le melodie della tradizione.

Domani, giovedì 2 aprile 2020 dalle ore 15 sul canale Youtube “Associazione Culturale Musicale A. Barchetta”  sarà trasmesso il concerto de “La Desolata” con video entro le ore 15.

Dunque, sarà possibile rivivere i momenti delle precedenti edizioni del Concerto de “La Desolata”,  anche se in effetti si dovrebbe parlare de “Le tre ore di Maria Desolata” e nel caso di specifico di Maddaloni, che erano abbinate a un’altra antica tradizione musicale religiosa locale che erano “Le tre ore di Agonia” che si svolgeva nella chiesa del SS Corpo di Cristo, oggi Basilica Pontificia Inferiore del Corpus Domini.

Il Maestro Antonio Barchetta dichiara: « La Desolata, anticamente era chiamata le Tre Ore di Maria Desolata, e si svolge a Maddaloni nella chiesa di San Francesco d’Assisi, da qui il mio intento di riprendere la tradizione. Tale evento si svolgeva il giovedì di Passione, cioè quello prima della domenica delle Palme, quindi, senza il pericolo del coronavirus, si sarebbe svolto il tutto domani.

Ricordo con affetto le mie prime esecuzioni dal 1963 con mio padre e Padre Aurelio stesso nella chiesa di San Francesco d’Assisi. Nel corso della rappresentazione si eseguono le sette parole che sono scritte in quartine e le più famose sono quelle di Pietro Metastasio (1698-1782). Tra l’altre cose, nella Biblioteca musicale della nostra Associazione si conservano gli spartiti di tanti compositori conterranei che hanno musicato La Desolata, come Busacca, Bottigliero, Brignola, Vanore e Alessandro Longo che sono stati  armonizzati per orchestra”. Inoltre il Maestro Antonio Barchetta conserva un manoscritto dell’Inno alla Vergine anche questo armonizzato per orchestra.

Il Maestro Barchetta ci riferisce che in molte città questo grande patrimonio culturale musicale purtroppo è andato perduto  e che lui dopo un’attenta ricerca è riuscito a riprendere canti della tradizione popolare ed insieme a composizioni di autori famosi a proporre i sette momenti musicali classici di questa pia tradizione.

Gli eventi sono stati sempre patrocinati dalla Regione Campania, dalla Provincia di Caserta, dalla Diocesi di Caserta, dai comuni delle Città Ospitanti, dalle Pro Loco e le altre associazioni rappresentative del territorio.

Per rivivere dunque, seppur in parte e seppur a distanza un momento de “La Desolata”, ricordando il motto che è per tutti una prescrizione inalienabile #IOSTOACASA, domani giovedì 2 aprile 2020, nel rispetto della tradizione che ricorda la “rappresentazione” musicale religiosa il giovedì antecedente la Domenica delle Palme, entro le ore 15 sarà disponibile alla visione di tutti il mini concerto con l’Inno alla Vergine. La visione sarà possibile attraverso il canale Youtube “Associazione Culturale Musicale A. Barchetta” disponibile al link https://www.youtube.com/channel/ UCpYPdWeMjL62-aj0wlEnjvA/featured  Il contributo musicale sarà accompagnato da momenti salienti del ciclo “I canti della Passione” delle precedenti edizioni.

Il Maestro Antonio Barchetta, nel ringraziare a nome proprio e dell’Associazione Culturale Musicale Onlus“Aniello Barchetta”, il pubblico che si connetterà al canale Youtube  “Associazione Culturale Musicale A. Barchetta”, i mezzi di comunicazione di massa che promuovono i cicli di eventi dell’Associazione, coglie l’occasione per Augurare un Santa Pasqua a tutti ed invita a seguire le future iniziative attraverso le news del sito: www.associazionebarchetta.org.

È possibile seguire il dettaglio e le news della programmazione dall’evento social https://www.facebook.com/events/1100384969978398/.

 

 

0 Comments

No comments!

There are no comments yet, but you can be first to comment this article.

Leave reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *