MANCANO POCHI GIORNI ALLA MOSTRA DELL’ARTISTA ANGELO COPPOLA A CASTEL DELL’OVO CON LA PERSONALE MEMORIE DI CARTA – TRA SEGNO E MATERIA

5

Manca poco meno di una settimana all’inaugurazione del nuovo appuntamento artistico espositivo che vede come protagonista Angelo Coppola che giunge nel cuore pulsante della città di Napoli, presso le sale della terrazza di Castel Dell’Ovo in cui si terrà la mostra personale Memorie di Carta – Tra Segno e Materia.

La mostra è stata realizzata in collaborazione con l’assessorato alla cultura e turismo del  Comune di Napoli, con il supporto di Spazio Libero ( centro per le arti contemporanee). Presenzieranno alla Mostra, al fine di curare il servizio d’ordine ed il picchetto d’onore della inaugurazione i volontari dell’U.N.A.C. delegazione di Maddaloni (Ce)

 

L’appuntamento si realizzerà dal 26 agosto 2017 al 5 Settembre 2017, con inaugurazione il giorno sabato 26 agosto 2017 alle ore 10:30 presso le Sale della Terrazza di Castel dell’Ovo di Napoli.

 

Coppola presenterà agli astanti  un mix di installazioni e lavori a parete realizzati con l’ausilio del  cartone.

Antonio di Grazia così ci presenta l’espressione artistica del Maestro Coppola: “l’arte per Angelo Coppola è e resta comunicazione; una comunicazione che mette le dita nelle ferite dell’umanità, nelle piaghe della dea Madre e ritorna a nascondersi per pudore, per sfuggire al terrificante odore del quotidiano”.

 

In preparazione dell’evento Artistico, l’Artista  ci riferisce:

«Nel portare avanti la mia ricerca artistica sono rimasto sempre affascinato da  Materiali  poveri e scarni tanto da impiegarli  per dare sfogo alle mie impressioni e denunciare il degrado della società del terzo millennio .

Memorie di carta mette a nudo l’uomo contemporaneo in tutte le sue mille sfaccettature, in tutte le sue fragilità; Lo presenta in maniera minimalista ed al tempo stesso in modo provocatorio. Lo fa attraverso i solchi, le bruciature, i segni di usura che il tempo e l’uomo stesso ha lasciato sulle pagine di questi cartoni.  La mia ricerca crea un parallelismo tra l’uomo e il cartone volendo sottolineare come questi due aspetti a prima vista lontani stiano combaciando.  Secondo la mia visione, il cartone così presentato riflette  l’essenza dell’uomo contemporaneo.

L’utilizzo del cartone è stato dettato dal fatto che esso non è nuovo al mondo dell’arte: Basti pensare ai cartoni preparatori che i grandi maestri del rinascimento realizzavano prima di creare un’opera; ho voluto, inoltre, rimarcare il concetto di arte povera che attraverso il suo minimalismo cerca di recuperare l’essenza e la memoria dell’uomo.

Questa collezione non mira a raggiungere lo stupore di una bellezza estetica, piuttosto i suoi principi invogliano l’osservatore ad una riflessione su concetti molto più profondi messi atto in questa ricerca».

La Mostra “Memorie di carta, tra segno e materia”, dal 26 agosto al 5 settembre 2017, rispetterà i seguenti orari di apertura: dal lunedì al venerdì orari antimeridiani di apertura dalle 11 alle 13 mentre quelli pomeridiani dalle 15 alle 18; per il sabato e la domenica l’orario è dalle 10 alle 13. Nell’attesa si suggerisce la visione del video social elaborato per la presentazione della mostra: https://youtu.be/NQiY8zjLjWo. Per aggiornamenti sulla mostra collegarsi all’evento social https://www.facebook.com/events/672577976267000/ .

 

 

 

Lì 21 agosto 2017

Ufficio Stampa

 

 

Breve nota biografica sul Maestro Angelo Coppola

a cura di Michele Schioppa

 

Il Maestro Angelo Coppola è una delle giovani ed emergenti rappresentanze artistiche di Terra di Lavoro.

Si forma prima al Liceo Artistico I.S.A. di Marcianise (in questi anni parteciperà ad un concorso nazionale denominato “Diventare cittadini europei” risultando primo classificato per disegno avendo curato la locandina di un manifesto) e poi consegue la Qualifica Triennale in Maestro d’Arte dei Metalli e dell’oreficeria ed un Diploma di Maturità Artistica. Frequenterà dunque l’Accademia di Belle Arti di Napoli.

È promotore di uno spazio Galleria d’Arte permanente a Marcianise (CE), “Libera-mente art gallery”, con l’aiuto dell’artista Ivana Storto.

Sul piano pittorico e scultoreo negli anni della formazione, soprattutto nel periodo dell’Accademia, si circonda di vari personaggi dell’ambiente culturale artistico, tra cui ricordiamo la forte amicizia che lo lega al maestro Peppe Ferraro. maturerà ulteriormente il suo estro continuando la produzione Artistica, in particolare con pitture, progetti di installazioni, sculture e performance. Tra le sue creature e maggiori partecipazioni artistiche si ricordano: IL RITO (2013) Terra est in cruce (2014); Impulsi statici (2015); alimenti (2015); Copernico in Rivoluzione (2015); TOSSICA 2016 “Materia Primaria”, “Entità” “Memorie di Carta” (2017) ed altre.

Tra le sue più note performance si ricorda “Sono Terra e Brucio Ancora” realizzata in diversi località casertane e napoletane incentrata sul tema ambientale. Vasta è la partecipazioni a mostre collettive, tra cui si segnala la grande mostra itinerante “Speculando Mare Nostrum”, oltre le sue personali, che gli porteranno ad avere interessanti riconoscimenti come il Primo premio Europa a Firenze, nel maggio 2013, per aver progettato il nuovo logo dell’UE Italiano. Si segnala ancora che arriva finalista al Premio Albatros tenutosi presso il Conservatorio di Musica San Pietro Majella Napoli nel 2014, mentre nel 2015 vince il Primo premio Pittura Operazione San Gennaro a Napoli presso la Cattedrale di San Severo al Pendino via Duomo. Premio domus artis mater nel 2016 a cura di Giorgio Agnisola.

 

1

2

3

6

0 Comments

No comments!

There are no comments yet, but you can be first to comment this article.

Leave reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *