‘MATERIA PRIMA’, A MARCIANISE, LA PITTURA INCONTRA LA POESIA. CON LA BENEDIZIONE DEL MAESTRO ANTONIO BERTE’

di Daniele Palazzo

 

MARCIANISE-Importante evento d’arte pittorica, sabato sera, a Marcianise. Parliamo di  “Materia Primaria-La Pittura incontra la Poesia”, che, fino al 12 del mese in corso, renderà fruibili a quanti, critici o esperi che siano, vantino esperienza nel settore e al più vasto pubblico le linee omui di due mondi, quelli della pittura e della poesia, che, seppure apparentemente molto diversi tra loro, in  realtà, presentano notevoli e sorprendenti motivi di vicinanza. La mostra, dovuta ad un’idea del Maestro Angelo Coppola, patrocinata dalle Associazioni Culturali “Libera – MENTE art gallery”, “Pensiero Libero”, nonchè dall’Ordine Religioso delle Suore Elisabettine Bigie, è stata inaugurata, a partire dalle ore 18.00, presso la Sala Esposizioni delle complesso marcianisano delle Suore Bigie, sito in via Paolo De Maio, dove sarà ospitata fino a domenica prossima, 12 febbraio. Durante la cerimonia istruttiva all’ottima kermesse culturale(coordinata dal Maestro Ivano Stoto e, per la poesia, dall’insigne letterata Michela Salzillo), hanno trovato meritata esaltazione anche il notissimo del pennello Maestro Antonio Bertè(Napoli 6 agosto 1936 – Napoli 17 luglio 2009) e alcune delle sue opere più significative, eccezionali letture d’autore e le migliori e più conosciute note del rinomato Maestro del pentagramma Giovanni Di Maio, in arte Giò Sciò, che, al pianoforte, ha accompagnato e reso ancora più appetibile l’intera kemesse. Spazio nche per tre bravi giornalisti, vale a dire Michele Schioppa e Stefania Giuotto, nelle vesti di referenti per la stampa, e, soprattutto, pr lo stimato collega Giacinto Di Patre, che, eccelso conoscitore dell’arte casertana ed extracasertana, nonchè quotato ed apprezzato critico, si è incaricato della presentazione dell’aspetto pittorico della mostra medesima. Molti e di ottima caratura gli artisti che, grazie ad alcuni dei loro meglio riusciti lavori, daranno alla mostra marcianisana un tocco di quella magia visiva e di un livello artistico-creativo che sicuramente non mancherà di attirare tantissimi appassionati ed intenditori d’arte, provenienti da tutta la regione Campania e non solo. Tra questi, meritano menzione sicuramente speciale i bravissimi Marco Paludet, Rosalba Ascione, Meredith Peters, Nello Imperato, Antonio Altieri, Francesco Festa, Salvatore Di Palma, Ivana Storto, Michele Letizia, Luciano Romualdo, Mario Cacace, Stefania Guiotto, Nello Masillo, Rosario Sario, Loredana Mincione, Silvia Zaza d’Ausilio, Antonio Costanzo, Noemi Saltalamacchia, Antonio Scaramella, Nicola D’Ambrosio, Michele Corrado, Colette D’Addio, Luigia Rispo, Susy Gritto e Antonietta Paolella. In quanto all’ottimo rendez-vous artistico-culturale, ci corre l’obbligo di riportare una dichiarazione dell’organizzatore, Angelo Coppola, che, tramite Comunicato Stampa, così si è espresso: “Quando viene utilizzato il termine “materia primaria” si è subito propensi a pensare un bene di prima necessità, un bene di cui l’uomo senza non potrebbe sopravvivere come ad esempio l’acqua, gli alimenti. In questo caso materia primaria è intensa come forma espressiva di un bene primario per lo spirito, una materia plasmabile per narrare concetti, disagi, emozioni. Quale miglior modo per raccontare il dramma dell’uomo contemporaneo se non attraverso la pittura o la scrittura? Materie quindi intese per questa rassegna come beni primari per anime sensibili. La mostra, quindi, vuole essere apertura di nuovi linguaggi espressivi che nella loro complessità si completano e assumono forma e forza nell’arte, presentandosi agli astanti come necessità primarie per sopravvivere al terzo millennio e alla sua superficialità. L’evento, seguita Coppola, diventa, dunque, un luogo in cui. attraverso le arti contemporanee, gli astanti potranno riflettere e nutrire la propria anima, aprendo così quella porta del dialogo introspettivo, che in quest’epoca sembra essersi smarrito del tutto”. Al termine della serata inaugurale dell’evento, che, sarà bene ripeterlo, avrà, quali momenti clou interni, l’intermezzo poetico a cura di Michela Salzillo e l’illustrazione  storicizzata dell’opera del Maestro Berte’, via al rilascio degli attestati di partecipazione e, quindi, all’apertura del  rituale buffet. Onde meglio seguire gli aggiornamenti dell’evento. è possibile collegarsi all’evento social, appositamente creato sul web, dove è disponibile un video a tema.

5

0 Comments

No comments!

There are no comments yet, but you can be first to comment this article.

Leave reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *