Meteo, arriva la “burrasca di Ferragosto”: attesi temporali da nord a sud. Temperature in picchiata

Anticipo di autunno sulla Penisola: da sabato forti precipitazioni prima sul Settentrione poi in estensione sul resto del Paese. Allerta meteo della Protezione civile. Le massime non supereranno i 22 gradi su gran parte d'Italia. Miglioramento dalla prossima settimana

L’hanno ribattezzata “la burrasca di Ferragosto”. Quel che è certo è che l’estate sta per prendersi una decisa pausa proprio nel week end più atteso dagli italiani, quello di metà agosto. Correnti di aria fresca giungeranno sulla Penisola facendo abbassare sensibilmente le temperature e portando nubifragi soprattutto, ma non solo, sul versante tirrenico.

Vento forte e temporali sono attesi soprattutto nella giornata di domenica 16 agosto: le zone più colpite saranno il Levante della Liguria, Triveneto, Emilia Romagna centro-orientale, Toscana, Lazio, e Campania, Calabria e Sicilia tirreniche.

Sabato 15 agosto le precipitazioni colpiranno soprattutto il nord del Paese con temporali su Alpi, Prealpi, Liguria, Piemonte e Lombardia e dal pomeriggio anche in Trentino Alto Adige e Veneto settentrionale. Sul resto del Settentrione nuvoloso o poco nuvoloso, con piogge sul Friuli Venezia Giulia e durante la notte sull’Emilia Romagna settentrionale. Cielo coperto in Sardegna. Nuvoloso al centro e deboli piogge lungo le coste di Toscana e Lazio. Dal pomeriggio piogge anche sull’entroterra tra Umbria, Marche ed Abruzzo. Tempo più soleggiato al sud dove non mancheranno isolati rovesci.

Su tutto lo Stivale si assisterà ad un calo termico generale con sapori d’autunno, un crollo delle temperature massime che non supereranno i 22 gradi su gran parte d’Italia. Il tempo inizierà a cambiare già da oggi, specie al Nordovest con rovesci e temporali, e nubi irregolari interesseranno anche le coste emiliane con piogge sparse.

La Protezione civile ha diramato l’allerta meteo sul nord ovest per temporali “accompagnati da rovesci di forte intensità, frequente attività elettrica, forti raffiche di vento e locali grandinate”. Rischio idrogeologico localizzato sulla Val D’Aosta e sui settori settentrionali di Piemonte, Lombardia e Veneto, nonché sulla Calabria, già colpita, sul versante ionico, dalle forti piogge che hanno messo in ginocchio Rossano e Corigliano.

L’estate però non finisce qui: con l’inizio della prossima settimana il tempo migliorerà gradualmente, ma nuovi temporali
sono attesi al Nord per mercoledì 19. Non dovrebbero tornare però le temperature record che hanno caratterizzato il mese di luglio.

0 Comments

No comments!

There are no comments yet, but you can be first to comment this article.

Leave reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *