NàParade continua dopo la festa: il documentario e il sogno di un Festival annuale dell’arte di strada a Napoli

Un gran numero di presenze, tanti spettatori in rete e più di 100 magnifici artisti hanno animato il centro storico di Napoli, da piazza Bellini a piazza Dante. Colori, abbracci e aggregazione per un evento andato in onda in diretta streaming, i cui simboli sono stati il sorriso, il naso rosso da clown e la condivisione tout court. Le energie profuse dagli organizzatori, tra i quali Mario VezzaFilippo FilettiClaudia VitoDiego Ruocco, Lorenzo PandolfiGiovanni di MeglioFabrizio Nardi e Sara Petrella, sono state ben ricompensate dai tanti sorrisi sbocciati nelle strade della città.
NàParade, però, non finisce qui.

Nata da un progetto di volontari, guidati dalle associazioni Fourmile e Fluo Events, e partita dal basso, con il patrocinio della Regione Campania e del Comune di Napoli, inserita nell’ambito della manifestazione Giugno Giovani 2016, farà ancora parlare di sè.

“La parata di sabato 18 giugno è stato solo il primo di diversi progetti che abbiamo in cantiere. – afferma Alessio Perisano, Presidente della Fourmile – Il primo step in programma è la realizzazione di un reportage audiovisivo che andrà a coronare una mostra fotografica incentrata sull’evento, la cui data di uscita è fissata indicativamente per il prossimo autunno”
“Un sogno, che desideriamo diventi realtà, rappresenta la realizzazione di un vero e proprio Festival dell’arte di strada a Napoli, con valenza internazionale, – continua Marta Di meglio presidente della Fluo Events – che sia riconosciuto dalle Istituzioni, per fare in modo che NàParade non rappresenti un singolo arcobaleno di colori, ma che illumini l’arte ogni anno e che possa crescere sempre di più.”

Non un addio, dunque, ma un arrivederci e un saluto al nuovo che avanza.

                                                  Questo è NàParade.
Per informazioni: https://www.facebook.com/naparade/?fref=ts
Ufficio stampa: Emma Di Lorenzo m.emmadilorenzo@gmail.com 3394290222

 

1

2

3

0 Comments

No comments!

There are no comments yet, but you can be first to comment this article.

Leave reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *