Naples City Map. La mappa cittadina targata Camomilla dedicata alla mostra Caravaggio Napoli a Capodimonte

Nasce la Naples City Map Caravaggio Napoli

La nuova mappa cittadina targata Camomilla Italia e Ies Comunicazione

dedicata alla mostra del Merisi al Museo e Real Bosco di Capodimonte

 

 

Sarà in distribuzione da sabato 18 maggio la Naples City Map Caravaggio Napoli, la mappa cittadina bilingue dedicata alla straordinaria mostra Caravaggio Napoli, a cura di Sylvain Bellenger e Maria Cristina Terzaghi, in programma al Museo e Real Bosco di Capodimonte fino al 14 luglio 2019.

Sponsor dell’iniziativa è il marchio Camomilla Italia, che ha voluto evidenziare la sua costante attenzione al patrimonio culturale cittadino scegliendo come tema proprio la mostra ospitata a Capodimonte.

La Naples City Map Caravaggio Napoli, pubblicata in 20mila copie da IES Comunicaziones.r.l., rientra nel progetto editoriale targato TIPSonNAPLES, dedicato all’informazione turistica e alla promozione del territorio campano.

 

I contenuti

La Naples City Map Caravaggio Napoli contiene, oltre alla mappa della città e alle informazioni sulla mobilità, un focus sull’esposizione in corso al Museo e Real Bosco di Capodimonte, dedicata al breve ma intenso periodo partenopeo del Merisi: in soli 18 mesi di permanenza, nei suoi due soggiorni tra il 1606 e il 1610, Caravaggio – fuggiasco da Roma, dopo l’omicidio di Ranuccio Tomassoni – trovò a Napoli un ambiente culturale che seppe accoglierlo e lo mise in condizione di produrre grandi capolavori, caratterizzati da forti sentimenti drammatici. Caravaggio assorbì l’anima della città frequentandone i vicoli e la sua arte riuscì a condizionare fortemente la produzione artistica dei suoi contemporanei facendo sentire i suoi effetti per oltre un secolo.

Oltre a ciò, è presente una dettagliata descrizione del Real Bosco, patrimonio cittadino oggi restituito interamente alla fruizione pubblica collettiva grazie al lavoro della direzione del Museo cui appartiene.

Infine, sono elencati i luoghi del Caravaggio a Napoli, quelli in cui il Merisi ha lasciato la sua impronta e dai quali è stato maggiormente influenzato, insieme a tutte le notizie essenziali riguardanti la mostra.

La Naples City Map Caravaggio Napoli è interamente bilingue (italiano e inglese) in considerazione della composizione dell’eterogenea presenza turistica nella nostra città.

 

La distribuzione

La Naples City Map Caravaggio Napoli sarà in distribuzione gratuita, a partire dal 18 maggio presso le principali strutture alberghiere, gli infopoint turistici, in alcuni punti del brand Camomilla presenti a Napoli e presso l’Ufficio Accoglienza del Museo e Real Bosco di Capodimonte.

 

Lo sponsor

Il progetto della Naples City Map Caravaggio Napoli è sponsorizzato dall’azienda Camomilla Italia, un brand nato nel 1974 dall’intuito dell’imprenditore napoletano Luigi Pierro.

Grazie anche alla lungimiranza dei suoi tre figli, Annamaria, Mario e Giorgia, oggi alla guida dell’azienda, il marchio festeggia oggi 45 anni di storia con circa 220 punti vendita distribuiti su tutto il territorio italiano e una grande famiglia di oltre 500 dipendenti.

In queste quattro decadi l’azienda è stata in grado di essere sempre al passo con le evoluzioni del mercato rinnovandosi ogni giorno e riuscendo ad entrare con orgoglio anche nel mercato internazionale, ad esempio in quello russo.

Camomilla Italia nasce in una città unica, Napoli, ricca di arte, storia e di bellezze naturali e paesaggistiche da cui l’azienda è fortemente influenzata per la creazione delle proprie collezioni.

Da qui nasce la volontà di supportare un’iniziativa come questa, che accende i riflettori sulla nostra città e sul suo importante patrimonio culturale – dichiara l’amministratore delegato di Camomilla Italia, Mario Pierro – Ciò soprattutto in un momento in cui Napoli vive un periodo di grande visibilità a livello nazionale e internazionale. Camomilla Italia nasce a Napoli, luogo in cui arte, storia e natura nutrono la nostra cultura da secoli e da cui è fortemente influenzata per la creazione delle proprie collezioni”.

 

Il Museo e Real Bosco di Capodimonte

Il sito nasce come riserva di caccia di Re Carlo ed è stato residenza reale per tre dinastie, ognuna delle quali ha lasciato un segno: i Borbone, i sovrani francesi Giuseppe Bonaparte e Gioacchino e i Savoia dopo l’Unità di Italia. Nel percorso si attraversano ambienti sfarzosi, come la Sala della Culla e il Salone delle Feste, e luoghi privati come l’Alcova pompeiana. E poi ritratti di famiglia, oggetti d’arte e di arredo e prodotti di lusso delle manifatture borboniche quali porcellane, armi, sete e arazzi. La Reggia è circondata dal Real Bosco (134 ettari e più di 400 specie vegetali): un’area verde incontaminata che si affaccia sulla città e sul golfo di Napoli. Grazie al clima mite e all’attività di rinomati botanici, qui si impiantarono molte specie rare ed esotiche tra le quali canfora e camelie provenienti dall’Asia, magnolie e taxodi delle Americhe ed eucalipti australiani.

 

Ideazione e realizzazione

La Naples City MapCaravaggio Napoli è ideata e realizzata da Ies Comunicazione s.r.l., società di comunicazione guidata da Serena Altieri, specializzata in servizi editoriali e progetti di comunicazione integrata, nell’ambito del progetto TIPSonNAPLES – Travelling in Campania, servizi e pubblicazioni di informazione turistica e promozione del territorio campano.

 

 

Contatti

Ies Comunicazione s.r.l.

Vico II San Nicola alla Dogana, 9

80131 – Napoli

T: +39 0816174239

info@iesagency.it

 

Museo e Real Bosco di Capodimonte

Via Miano, 2

80133 – Napoli

T: +39 0817499281

mu-cap.ufficiostampa@beniculturali.it

0 Comments

No comments!

There are no comments yet, but you can be first to comment this article.

Leave reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *