Oggi non è solo la Festa della Mamma, ma anche la giornata mondiale delle matematiche

Mamme, figlie, amiche, donne e scienziate. Il mondo ci omaggia oggi con la giornata mondiale delle matematiche

“Le donne che hanno cambiato il mondo non hanno mai avuto bisogno di mostrare nulla se non la loro intelligenza” affermava Rita Levi Montalcini, e come non poter concordare con lei? In fondo è solo affidandoci a noi stesse e alle nostre capacità che giorno dopo giorno, ci mettiamo alla prova sfidando limiti e pregiudizi.

Siamo mamme, figlie, amiche, amanti, siamo donne di scienza, siamo matematiche. Oggi, 12 Maggio 2019, noi donne festeggiamo la prima Giornata mondiale delle matematiche.

E non è un caso che sia stato scelto proprio questo giorno: oggi infatti sarebbe stato il compleanno di Maryam Mirzakhani, la prima donna ad aver ottenuto la medaglia Fields nel 2014.

La medaglia Fields è uno dei più importanti riconoscimenti del settore che viene assegnato ai migliori matematici del mondo over 40 ogni 4 anni. Nel 2018 a meritare tale premio è stato l’italiano Alessio Figalli.

La giornata mondiale delle matematiche è stata istituita per omaggiare Maryam Mirzakhani e tutte quelle donne che ogni giorno si mettono in gioco per raggiungere i proprio obiettivi. La proposta è stata accettata il 31 Luglio 2018, in occasione della seconda edizione del World Meeting for Woman in Mathematics (WM).

L’obiettivo di questa giornata è stato da subito chiaro: stimolare, guidare e celebrare tutte quelle donne che vogliono lavorare nel settore, studiare presso una facoltà di matematica e fare ricerca sul campo.

Con la giornata mondiale delle matematiche si vuole incoraggiare la diversità e superare tutti i pregiudizi di genere ancora presenti nel mondo che viviamo oggi.

Maryam Mirzakhani, esempio per tutte coloro che sognano un futuro professionale nel campo della scienza e della matematica, ha ricevuto la medaglia Fields grazie ai suoi studi sulla geometria. Ma non è stata l’unica ad essersi occupata di matematica negli ultimi anni.

Maria Gaetana Agnesi è stata la prima donna autrice di un libro di matematica e non solo, vissuta nel 1700 fu la prima donna ad ottenere una cattedra universitaria.
Ipazia di Alessandria è stata una matematica e astronoma dell’antica Grecia, a lei il merito di aver inventato l’astrolabio.
Emma Castelnuovo è ricordata per aver rivoluzionato il modo di insegnare la geometria proponendo un metodo che mettesse al centro l’osservazione della realtà e la costruzione.

Queste sono solo alcune delle donne che ricordiamo oggi e ogni giorno con orgoglio e fierezza, senza però dimenticare tutte le difficoltà che hanno dovuto affrontare semplicemente per fare quello che amavano: studiare e insegnare la matematica.

Ma la storia insegna, siamo donne e nulla può fermarci, mai!

 

Fonte: https://dilei.it/notizie/12-maggio-giornata-mondiale-delle-matematiche/603333/

0 Comments

No comments!

There are no comments yet, but you can be first to comment this article.

Leave reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *