Oltre 40 nuovi gusti per celebrare la vendemmia. Autore un maestro artigiano di Frascati

La Vendemmia in un cono 2016. E’ trionfo del gelato fatto con il mosto e i vini. A Frascati è la festa del prodotto made in Italy

In contemporanea con l’ottava edizione dello Sherbeth Festival , la più importante manifestazione dedicata al gelato e aperta al pubblico, che ritorna a Palermo dal 29 settembre al 2 ottobre 2016, Roma e i Castelli Romani rispondono con iniziative “di gusto”con “La Vendemmia in un cono”.

E’ la festa del gelato tradizionale Made in Italy, anzi Made in Frascati, ai Castelli Romani.

 

La Vendemmia in un cono – Frascati – Cocciano – Belvedere Hinterland Bar –

Sabato 1 Ottobre dalle 16 alle 21

Appassionati cultori del gelato artigianale, operatori del settore, ristoratori, catering, alla scoperta dei Gelati di…vini, con mosto, uvaggi doc

 

 

La manifestazione giunta alla sua IV edizione intende presentare oltre 40 gusti che sono il risultato di una certosina opera di sperimentazione e conoscenza, un’alchimia e ricerca di un equilibrio ardito di gusti diversi di gelati al vino per la prossima stagione.

 

Amo lavorare sulle nicchie di mercato sottolinea Roberto Troiani – maestro gelatiere, anima dell’iniziativa che della fedeltà alla natura, alla disciplina e alla ricerca della materia prima di qualità ne ha fatto ragione e orgoglio della sua professione. Solo prodotti certificati e l’utilizzo di soli ingredienti naturali, di primissima scelta, freschi e di ottima qualità, provenienti dal territorio e dalle vicine campagne dei Castelli Romani, senza aggiungere alcun conservante o colorante.

 

Frutta, fragoline di bosco, erbe di campo, latte, abbinati a uve rosse e bianche, vini e addirittura mosto, regalano ai suoi gelati sapori e profumi invitanti, deliziosi e unici.

Vogliamo rafforzare la percezione e la conoscenza del prodotto gelato tradizionale, da consumarsi non solo nella stagione estiva, ma tutto l’anno, con questa idea condita dalla novità del vino unito a sorbetti e creme – sottolinea Roberto Troiani –  ideatore e protagonista dell’iniziativaProponiamo gelati al mosto d’uva della vendemmia in corso, gelati ai vini locali, del Lazio ed ai vini di altre regioni, Merlot, Recioto veneto, Negroamaro pugliese, sorbetti con frutta autunnale abbinata a vini che meglio ne esaltano il sapore.E’ l’Italia con le sue eccellenze ad emergere per qualità e gusto e innovazione che è figlia di studio, conoscenza e sperimentazione da tanti anni.

Il famoso vino di Frascati, il Cannellino, la Malvasia puntinata all’arancia, la Crema Romana, La crema al miele, le pesche, i mosti e i vini dolci son protagonisti e nelle mani di Roberto Troiani diventano prelibatezze ricercate in tutto il mondo.

 

Roberto Troiani da’ modo in un colpo solo, di provare questo nutrito carnet di gusti. Il gelatiere da molti anni, con l’aiuto della moglie Luisa, ha creato un laboratorio dell’innovazione, che porta a Roma, in Italia e nel mondo sino in Giappone e India, per formare centinaia di studenti nei vari istituti di Roma, collaborando con scuole e accademie che “sfornano” pasticceri e artigiani.

 

Collabora alla manifestazione anche il gelatiere Vittorio Baldassarini che insieme a Roberto Troiani spiegherà al pubblico i segreti del buon gelato italiano.

 

Vorrei ricordare – conclude Troiani – tutti gli operatori delle aziende vinicole che, sempre meno e sempre meno pagati, continuano ad assicurare qualità per un prodotto che risulta straordinario. Dalla figura chiave dell’enologo sino agli operai attenti ai processi di lavorazione, è questa una filiera di grande orgoglio per il made in Italy alimentare.

 

Roberto Troiani, 57 anni, fin da ragazzo, ha sempre avuto il gelato come passione da coltivare.


Dal 1989, dopo 15 anni d’esperienza maturata nelle migliori gelaterie del territorio, i genitori gli lasciano le redini del loro Bar a Cocciano, una frazione di Frascati, dove Roberto inizia a produrre artigianalmente gelati nei più svariati gusti.

 

Assaporare i suoi gelati desta prima curiosità perché sono tutti gusti nuovi e apparentemente stravaganti, poi sorpresa per l’assoluta bontà ed eccellente qualità del gelato.

Il gelato ai fiori di fragoline di bosco al profumo di sakè è l’ultimo nato dalla sua collaborazione culturale e gastronomica con l’ambasciata Giapponese.

I gusti, che si alternano secondo le stagioni, attualmente sono più di 40 e spaziano dalle linee classiche, con gelati e sorbetti di frutta, creme e semifreddi di ogni tipo, fino a delle novità assolute come i gelati al mosto di uve selezionate (Malvasia, Cesanese) o da tipici vini del territorio; senza contare le torte gelato e le specialità festive, come il panettone farcito.

Roberto Troiani, conosciuto quale il maestro gelataio che trasforma il vino, il mosto e persino il sakè giapponese in deliziosi gelati, ha portato la sua esperienza nel mondo dal Giappone all’India. Grazie al gelato al Sakè l’Ambasciatore giapponese a Roma, rimasto estasiato dalla sua invenzione, sono natie iniziative e relazioni culturali all’insegna della valorizzazione del prodotto nazionale con la realtà alimentare nipponica.

 

_______________________________________________________________________________________________

Info gelatidivini@alice.it

 

1

2

0 Comments

No comments!

There are no comments yet, but you can be first to comment this article.

Leave reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *