Operatori 118 Mondragone, Zinzi presenta una nuova interrogazione e chiede la stabilizzazione immediata di tutti i volontari


«Una stabilizzazione straordinaria di tutti gli operatori del 118 per evitare i soprusi e le mortificazioni che sono costretti a subire da anni». Si chiude con questa richiesta al presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca l’interrogazione presentata dal consigliere della Lega Gianpiero Zinzi che ha richiesto chiarimenti circa le condizioni degli operatori dopo le notizie di stampa di queste ore. «Sarebbe gravissimo se fosse vero che un operatore è stato estromesso dal servizio dopo dodici anni solo perché avrebbe denunciato al senatore Matteo Salvini la condizione di tutti i volontari – ha spiegato Zinzi – pur svolgendo un servizio fondamentale per la comunità in un territorio difficile, tutti gli operatori del 118 sono inquadrati come operatori del terzo settore anche se vengono sottoposti a turni di lavoro massacranti che arrivano fino alle 24 ore». Non è la prima volta che Zinzi si occupa della questione del 118. «Già ad aprile ho presentato un’interrogazione alla quale non ho avuto alcuna risposta – ha dichiarato il consigliere regionale – il gesto dell’operatore che ha minacciato di darsi fuoco è la fotografia di un malessere rispetto al quale le istituzioni non possono continuare a girarsi dall’altra parte». 

0 Comments

No comments!

There are no comments yet, but you can be first to comment this article.

Leave reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *