Operazione antibracconaggio sul terreno agreste di Giugliano in Campania

E.N.P.A.

 ENTE NAZIONALE PROTEZIONE ANIMALI

                    Via Nuovo Tempio n. 31 80144  Napoli Tel/Fax 081 7361888 – e-mail: enpanapoli@pec.it

                                                    Servizio Guardie Zoofile Nucleo Provinciale di Napoli

                                                      

È scattata nella giornata di oggi domenica 19 novembre una vasta operazione antibracconaggio sul terreno agreste di Giugliano in Campania che ha avuto come protagonisti il Comando Stazione Carabinieri di Giugliano in Campania, le guardie venatorie e zoofile dell’ENPA (Ente Nazionale Protezione Animali) e le Guardie Zoofile dell’A.I.S.A.. A setaccio le zone di Giugliano in Campania e limitrofe avente come obbiettivo la verifica della corretta pratica dell’attività venatoria visto anche le continue segnalazioni per uso di mezzi vietati. L’operazione scattata alle prime luci dell’alba dopo che il personale dell’ENPA e dell’AISA appostati in arbusti di zone nevralgiche di caccia, ed immediatamente operativi ai primi segni d’illegalità diffusa. Come segnalato si udivano   il massiccio uso dei vietatissimi richiami elettromagnetici comunemente denominati “fonofil”. A tal punto si procedeva al controllo di vari cacciatori che sono stai sorpresi durante l’attività venatoria con l’utilizzo di n. 02 richiami acustici intendi ad abbattere specie di Tordi Bottaccio e Cesene. Si procedeva a deferire all’A.G. di competenza ben 2 di questi e di conseguenza avveniva il sequestro delle armi e munizioni nonché la confisca dei mezzi vietati usati, come previsto dalla legge. Diverse le sanzioni amministrative rilevate che ammontano ad oltre 800 euro per inadempienze alla legge nazione157/92 ed anagrafe canina.

Il coordinatore nonché vice capo nucleo Salzano Giuseppe dell’ENPA ringrazia il Comando Stazione Carabinieri di Giugliano in Campania che sempre presente e determinante alla collaborazione per il contrasto alle attività di antibracconaggio.

 

0 Comments

No comments!

There are no comments yet, but you can be first to comment this article.

Leave reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *