Ordine dei giornalisti – Campania. CORSO: Diffamazione a mezzo stampa e deontologia, contenzioso e mediazione civile obbligatoria – Napoli 9 dicembre 2014

In data 9 dicembre u.s. si è svolto a Napoli c/o l’Hotel Royal Continental, in Via Partenope 38/44 – Napoli, l’evento dal Titolo: ” Diffamazione a mezzo stampa – contenzioso e mediazione civile obbligatoria” . un Corso valido per i Crediti Formativi CFP, infatti ha conferito 4 crediti formativi di cui 1 speciale valido per la formazione continua obbligatoria dei commercialisti e 6 crediti per i Giornalisti. Inoltre il corso prevede Titoli di specializzazione ed ha validità specialistica per i mediatori Medì.

Il corso è iniziato con i saluti di Vincenzo Moretta, Presidente O.D.C.E.C. di napoli, di Ottavio Lucarelli Presidente Ordine Giornalisti Campania, Achille Coppola, Segretario del Consiglio Nazionale Dottori Commercialisti ed Esperti Contabili.

Ha relazionato: Raffaele Piccirillo, Direttore generale per gli Affari penali al Ministero della Giustizia; Riccardo Izzo, Presidente Medì Organismo di mediazione dell’Odcec di Napoli; Maria Antonietta Nappo, Avv. penalista Vicedirettore Scuola Bruniana; Mario Michelino, Consigliere odcec di Napoli.

Dall’incontro sono emerse le nuove regole riguardanti la diffamazione a mezzo stampa che prevede lo Stop al carcere per i giornalisti, l’introduzione del diritto dall’oblio oltre a quello di rettifica, che prevede che il direttore o, comunque, il responsabile della testata deve pubblicare, entro due giorni dalla ricezione della richiesta, senza risposta, senza commento e senza titolo e menzionando titolo, data e autore dell’articolo da rettificare. L’obbligo di rettifica è valido per quotidiani, periodici, agenzie di stampa, nonchè nelle testate giornalistiche online, che invieranno la rettifica agli utenti che hanno avuto accesso alla notizia cui si riferiscono.

Questi solo alcuni temi trattati, ma molte altre utili informazioni sono state fornite a tutti i partecipanti al corso che, dopo aver ascoltato con grande attenzione i vari relatori, hanno dato vita ad un costruttivo e vivace dibattito.

A cura di Matilde Maisto

 

 

0 Comments

No comments!

There are no comments yet, but you can be first to comment this article.

Leave reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *