Papa Francesco il 21 giugno a Napoli dove concluderà il Convegno “La teologia dopo Veritatis Gaudium nel contesto del Mediterraneo”

Con vivissima gioia informo che il Santo Padre Papa Francesco ha accolto l’invito a partecipare al Convegno organizzato dalla Sezione san Luigi della Pontificia Facoltà Teologica dell’Italia Meridionale (Gesuiti di Posillipo – Napoli) intitolato:

“La teologia dopo Veritatis Gaudium nel contesto del Mediterraneo”

che si terrà il 20 e 21 giugno 2019 nei locali rinnovati del complesso dei gesuiti in via Petrarca 115. Il Convegno fa parte di una serie di iniziative che la Sezione san Luigi della PFTIM promuove dal 2016 per elaborare una teologia contestuale che discerne nell’interculturalità generata dalle migrazioni i segni dei tempi nei quali si rivela l’attualità della parola di Dio e la presenza vivente dello spirito di Gesù di Nazareth.

Nel Proemio della Costituzione Apostolica Veritatis Gaudium i criteri per il rinnovamento degli studi ecclesiastici delineano l’orizzonte per elaborare una teologia in dialogo con tutti coloro ai quali sta a cuore la cura della casa comune che è il pianeta; con coloro che sono impegnati nella costruzione di una società fondata sull’accoglienza, soprattutto delle persone emarginate e deboli, e sul rispetto delle differenze; coloro che guardano senza pregiudizi le novità delle società in cui viviamo, e desiderano capire come situarsi nel nuovo contesto culturale, rimodellato dalla convivenza sempre più consistente e diffusa di persone di religioni e culture diverse.

Nel corso del convegno, alla Presenza del Gran Cancelliere Sua Eminenza Card. Crescenzo Sepe, del Preside della Facoltà, Mons. Gaetano Castello e con l’intervento di docenti della Sezione san Luigi della PFTIM e di docenti di Università italiane e estere che collaborano all’elaborazione di una teologia contestuale, saranno prima analizzate la complessità e le contraddizioni che caratterizzano il contesto del Mediterraneo (20 giugno 2019) e saranno poi suggerite piste per la soluzione di queste tensioni (21 giugno 2019).

Nel Corso del convegno, che si concluderà con una relazione del Santo Padre intitolata: “La teologia dopo Veritatis Gaudium nel contesto del Mediterraneo”, sarà presentato il documento sulla “Fratellanza Umana” firmato ad Abu Dhabi il 4 febbraio 2019 da Papa Francesco e dal Grande Imam di al-Azhar Ahmed al-Tayeb.

  1. Pino Di Luccio S.I.

Vice Preside PFTIM

Decano Sez. San Luigi

081.2460333 – 246030

 

 

La teologia dopo Veritatis Gaudium nel contesto del Mediterraneo

PFTIM – san Luigi

Prima parte (20 Giugno 2019)

Analisi del contesto

 

9:00 Introduzione alla Prima parte (Ambrogio Bongiovanni, Roma, PUU – PFTIM – san Luigi)

9:15 Segni dei tempi (1): le migrazioni (Valerio Petrarca, Napoli, Università Federico II – don Carmelo Torcivia, Palermo, PFTIM – san Luigi)

10:00 Segni dei tempi (2): l’interculturalità (Giorgio Marcello, Cosenza UNICAL – Secondo Bongiovanni S.I., PFTIM – san Luigi)

10:45 Break

11:15 Il dialogo nel contesto del Mediterraneo (Pina De Simone, PFTIM – san Luigi Donatella Abignente, PFTIM – san Luigi)

12:00 Quale teologia nel contesto del Mediterraneo? (Fabrizio Mandreoli, Bologna FTER)

12:45 Conclusioni della prima parte (don Emilio Salvatore, PFTIM – san Luigi)

Seconda parte (21 Giugno 2019)

Proposte

 

9:30 Introduzione alla Seconda parte (Pino Di Luccio S.I., Decano PFTIM – san Luigi)

9:45 L’arte come luogo di incontro e di dialogo tra le culture del Mediterraneo (Jean-Paul Hernandez S.I., PFTIM – san Luigi – Giorgio Agnisola, PFTIM – san Luigi)

10:15 Il dialogo con le altre religioni (Sihem Djebbi, Parigi, SciencesPo – Meir Bar Asher, Gerusalemme, Hebrew University)

10:45 Break

11:00 Il discernimento come metodo di risoluzione delle “tensioni antitetiche” (Francisco Ramírez Fueyo S.I., Madrid, Universidad Pontificia Comillas)

11:30 Testimonianze e proposte (Sergio Tanzarella, PFTIM – san Luigi – Anna Carfora, PFTIM – san Luigi)

12:00 La teologia dopo Veritatis Gaudium nel contesto del Mediterraneo (Papa Francesco)

Benedizione

0 Comments

No comments!

There are no comments yet, but you can be first to comment this article.

Leave reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *