Parola (San Cipriano che Vorrei): massima attenzione ai problemi della scuola e della formazione

«Sono una sanciprianese doc e, quindi, avverto l’esigenza di fare qualcosa per il bene del mio Paese per fare in modo che superi il momento di grande difficoltà che sta attraversando».

Spiega così Stefania Parola, insegnante, le ragioni della sua candidatura nella lista San Cipriano che vorrei a sostegno di Vincenzo Caterino sindaco. «Allo stato attuale, non mi interessa la politica di partito, ma ho voglia di contribuire all’amministrazione della mia città – ha sottolineato – è per questo che ho scelto di candidarmi con il sindaco Caterino e con la sua squadra, dal momento che rappresentano un progetto civico che mette al centro della sua azione solo ed esclusivamente l’interesse del Paese». Parola entra anche nel merito dei programmi e dell’azione amministrativa che si intende intraprendere. «Con il gruppo di San Cipriano che vorrei abbiamo messo a punto un programma completo in grado di rispondere a tutte le esigenze del territorio, capace di affrontare le sue criticità e di esaltare i suoi aspetti positivi – ha dichiarato – ovviamente, da insegnante, guardo con grande attenzione ai problemi della scuola e della formazione. Lavorerò affinché siano superate tutte le criticità legate all’edilizia e farò in modo di potenziare tutti i servizi collegati alla scuola, senza trascurare quei provvedimenti che possono servire a qualificare e a formare nella maniera migliore possibile i nostri ragazzi».

San Cipriano d’Aversa, 14 ottobre

0 Comments

No comments!

There are no comments yet, but you can be first to comment this article.

Leave reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *