PD CASERTA – Presentazione libro “La Macchia Urbana – La vittoria della disuguaglianza, la speranza dei Commons”

Lunedi 25 giugno alle 18.30 iniziativa politica del PD di Caserta presso Villa Giaquinto in via Galilei, bene comunale per il quale è stato stilato il primo patto di collaborazione previsto dal Regolamento del Beni Comuni approvato dalla nostra amministrazione.
Sarà presentato il libro LA MACCHIA URBANA (Aracne editrice ), scritto da Michele Grimaldi con la prefazione di Walter Tocci, sulla questione dello sviluppo urbano, delle disuguaglianze e della speranza dei beni comuni.
Ne discuteranno con l’autore, già coordinatore della segreteria nazionale dei Giovani Democratici e consigliere comunale di Scafati, l’architetto Andrea Santacroce, Maria Antonietta Scaringi della segreteria cittadina del PD e il consigliere PD Matteo Donisi. L’incontro sarà introdotto dal racconto del lungo percorso per l’adozione del regolamento dei  beni comuni a Caserta,  dal punto di vista amministrativo, con l’assessore De Michele e dal punto di vista dell’associazione di Villetta Giaquinto,   con Raffaele Giovine. Concluderà il Sindaco Carlo Marino.
“In un tempo in cui prevalgono nel linguaggio politico, e purtroppo nel senso comune, parole come respingimenti, chiusure, schedature di esseri umani ci sembra importante quest’occasione per ribadire da che parte stiamo, per declinare il diritto alla sicurezza all’interno di un senso di comunità che non escluda i più deboli. La destra soffia sul fuoco della paura e determina reazioni e comportamenti che sono lontani anni luce dalla sensibilità e dalla cultura della nostra popolazione, ma non mette in discussione le disuguaglianze, anzi si fa vanto di volerle alimentare. Dobbiamo costruire luoghi di relazioni in città, dove la partecipazione e lo stare insieme rassicurino  e aiutino a superare paure e pregiudizi. La chiusura isola, la solidarietà protegge.” afferma il segretario PD di Caserta Enrico Tresca.

0 Comments

No comments!

There are no comments yet, but you can be first to comment this article.

Leave reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *