PD GRAZZANISE: Teresa Cerchiello è la segretaria

Teresa Cerchiello torna segretario del PD grazzanisano.
La Commissione Provinciale di Garanzia,presieduta dalla senatrice Capacchione, ha ripristinato l’ordine democratico del Circolo annullando il commissariamento posto in essere dal segretario provinciale Vitale in spregio alle norme statutarie che tra le altre irregolarità non aveva dato seguito al deliberato della Commissione Regionale di Garanzia che giá a dicembre scorso aveva reinsediato la segretaria. Nel corso dell’adunanza è stato,inoltre,stigmatizzo il comportamento di coloro che in concomitanza delle ultime elezioni amministrative chiusero i battenti del Circolo per far spazio a una lista civica ed è stato preso anche atto che l’ultimo tesseramento (tranne coloro che hanno provveduto con procedura online) non è stato ratificato dall’ufficio adesioni in quanto effettuato senza le autorizzazioni dell’ufficio adesioni presieduto da Piccirillo.
“Occorre riorganizzare e far ripartire il Partito dopo una fase buia,dichiara la Cerchiello,partendo dal tesseramento che dovrá essere effettuato secondo i regolamenti ed evitando “incursioni di fattori esterni” per ridare linfa al partito locale,come affermato fortemente dalla Presidente Capacchione, e rispettando lo spirito del PD.Bisogna riprendere e portare a termine i progetti che erano stati posti in essere per il nostro paese fino all’interruzione della segreteria: la valorizzazione della filiera bufalina in un’ottica di un agricoltura moderna, i giovani motore portante del nostro paese, le frazioni riprendendo il dialogo sul Borgo Rurale Appio concertando gli interventi con la Regione Campania,proprietaria del sito,affinchè all’opera di riqualificazione che dovrá essere progettata con i fondi FESR segua un’azione che crei attrattività e gli interventi strutturali per Brezza annullando una volta per tutte le distanze con il centro.
Con la nuova programmazione regionale ed europea sarà tutto più facile anche per il nostro paese perché il PD è il collante di una filiera istituzionale.”

0 Comments

No comments!

There are no comments yet, but you can be first to comment this article.

Leave reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *