Perrone, “bandiera arancione, motivo di orgoglio e soddisfazione per tutti i letinesi”

di Daniele Palazzo
Nel corso dell’incontro tenutosi, a cura del Corpo Consolare della Campania e del Club di Territorio “Paesi d’Irpinia” del Touring Club Italiano(il tutto grazie anche al patrocinio offerto dalla Provincia e dalla Camera di Commercio di Avellino e al sostegno della ConfArtigianato cittadina), presso l’Aula Consiliare della Provincia di Avellino, che era incentrato essenzialmente sulle linee di sviluppo turistico del comprensorio irpino e sulla presentazione del Progetto “Bandiere Arancioni”, uno degli interventi più marcati, applauditi e di spessore è stato sicuramente quello del Sindaco di Letino, Fausto Perrone, che era stato invitato a partecipare ai lavori in quanto, lo scorso anno, l’Ente che amministra, grazie anche ai notevoli sforzi compiuti sia personalmente che con il prezioso supporto della Giunta Comunale del piccolo ma importante centro dell’Alto Casertano, era stato insignito del riconoscimento della Bandiera Arancione. Tra un passaggio e l’altro del suo articolato discorso, il primo cittadino letinese ha posato le sue intenzioni sulla necessità di impegnarsi con ottimo piglio di passione e professionalità, con tutte le proprie forze e con le giuste risorse a disposizione ode centrare gli obiettivi progettuali, vale cioè la salvaguardia delle potenzialità paesaggistico-rurali del territorio e la sua correlata valorizzazione in chiave turistica e, non ultimo, l’impegnarsi maggiormente, sottolineando, infine, che, da più parti, si richiede un maggiore impegno delle Istituzioni circa la promozione e l’incentivazione all’impianto di sistemi di coltivazione della terra si moderni e competitivi, ma che garantiscano anche prodotti di qualità. “La Bandiera Arancione che ci è stata attribuita è motivo di orgoglio e soddisfazione per me e i miei collaboratori, ma anche e soprattutto per l’intera comunità di Letino, che, collaborando attivamente con noi, ha dato una bona mano ai fini dell’ottenimento d questo bel risultato”. Quella delle bandiere arancioni è un’idea che risale al 1988, allorquando si colse l’esigenza di valorizzare e far emergere anche i piccoli centri del nostro entroterra. In perfetta linea con queste considerazioni, dunque, il Touring Club Italiano conferisce l’ambito riconoscimento unicamente ai Comuni dell’entroterra nazionale che non superino i quindicimila abitanti. Il prossimo appuntamento del circuito “Bandiere Arancioni” è in programma per il 17 aprile prossimo, con eccezionale teatro l’Abbazia del Goleto.

0 Comments

No comments!

There are no comments yet, but you can be first to comment this article.

Leave reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *