Presentazione del libro “Chiedi la luna”

Sabato 22 Agosto 2015 alle ore 20,00, presso il Bar Lounge D Night, ex Darsena, Pinetamare, ci sarà la presentazione del libro “Chiedi la luna” della giornalista e scrittrice Giovanna Paolino.
L’evento è stato patrocinato ed organizzato da M.T.R. e A.T.d.R.
Continuano gli eventi culturali di M.T.R. in collaborazione con l’Associazione “Terra di Riscatto”, i quali sono impegnati non solo a riscattare il territorio dal degrado e malgoverno, ma a riscattare anche la nostra cultura e lo sport .
Ecco, quindi, dice Paolo Russo, coordinatore dell’Associazione Terra di Riscatto, che offriamo ai nostri concittadini una nuova esperienza culturale per far conoscere una scrittrice ed il suo libro “Chiedi la Luna”.
“Sono tante le ragioni per cui si decide di scrivere: per passione, per amore della verità, per denaro o per potere. Ognuno ha le sue motivazioni perché ognuno ha la sua coscienza. L’importante è scrivere la verità in piena autonomia”. Questo uno dei passaggi di “Chiedi la luna”, racconto fantastico di un mondo reale scritto da Giovanna Paolino, corrispondente della Nuova Gazzetta di Caserta e docente presso Isiss Nicola Stefanelli di Mondragone, e pubblicato da Giuseppe Vozza Editore di Casolla.
Il libro si avvale della collaborazione del Prof Francesco Laratta ¬ Isiss Nicola Stefanelli ¬ che ha curato la realizzazione della copertina esterna, e di Giovanni Luberto, che ha provveduto alla impaginazione e alla rielaborazione del libro. Reading a cura di Teresa Rinaldi di Mondragone e di Maria Domenica Salemme di Caserta.
L’autrice racconta diversi spaccati sociali di una città immaginaria, chiamata Belvedere, cucendoli ed intrecciandoli con filo resistente capace di collegare personaggi diversi e contrapposti tra di loro, che alla fine si collocano come pezzi di un unico mosaico sociale e civile spesso asfittico e soffocante. “Non è un vero proprio libro ¬ spiega Giovanna Paolino ¬ma piuttosto un quaderno di appunti che offre spunti di riflessione su vari aspetti, politici, sociali, culturali, economici, di una qualunque città del Sud nella quale ognuno può perfettamente riconoscersi”.

“Si tratta ¬ spiega l’editore Giuseppe Vozza – di un racconto di fantasia. I personaggi, i fatti, i luoghi sono puramente inventati. Pertanto, ogni riferimento a persone esistenti o a fatti realmente accaduti è puramente casuale”. Il libro analizza con velocità repentina il mondo della comunicazione ¬ giornalismo e scuola ¬ ma anche quello della politica e dell’impegno civile con punti di vista contrapposti che cercano una sintesi nel senso di responsabilità di ogni cittadino. “L’ autrice ¬ conclude Giuseppe Vozza ¬esalta alcune figure positive come quella della giornalista, che insieme con i colleghi della sua redazione e con estrema caparbietà, riesce a scoprire i tanti misfatti per dare una speranza di onestà e di libertà alla sua città”.

Matilde Maisto

6

0 Comments

No comments!

There are no comments yet, but you can be first to comment this article.

Leave reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *