Presentazione del nuovo libro di Lucrezia De Domizio Durini – Monte Verità 27 settembre

JOSEPH BEUYS

A Salvaguardia della Natura in Difesa dell’Uomo

 

In occasione della pubblicazione del nuovo libro di Lucrezia De Domizio Durini “JOSEPH BEUYS. Dal Pensiero alla Parola, dalla Materia alla Forma, dall’Azione all’Opera attraverso le immagini dell’Archivio storico di Buby Durini”, venerdì 27 settembre alle ore 17.30 la Fondazione Monte Verità presenta un inedito evento dedicato al Maestro tedesco.

 

Joseph Beuys è stato uno tra i più emblematici e significativi personaggi dell’arte mondiale del secondo dopoguerra. Ha sempre considerato l’arte uno strumento di azione sociale, riservando un’attenzione profetica alle tematiche ambientali e di sostenibilità che oggi travagliano il nostro pianeta. Per Beuys uomo e ambiente sono inscindibili e interdipendenti. Difendere la natura significa difendere l’uomo, ribaltando la logica produttivistica in favore di una creatività libera e diffusa, capace di riscattare ogni essere umano dalla sua condizione di sudditanza e di aiutarlo a ritrovare la propria identità profonda. Monte Verità è l’emblema del felice connubio tra arte e natura e per questo è il luogo perfetto per dedicare un momento così importante al grande artista.

 

L’evento, curato da Giorgio D’Orazio e Lucrezia De Domizio Durini e coordinato da Nicoletta Mongini, responsabile cultura della Fondazione Monte Verità, si articola in diversi momenti.

Conferenze, una proiezione, un concerto e performance artistiche accompagnano la presentazione del volume. Edito dalla Casa Editrice Quadrante Lindau di Torino in tre distinte pubblicazioni – italiano, inglese e tedesco -, il nuovo lavoro di Lucrezia De Domizio Durini è un libro atipico nella tipologia letteraria. Attraverso le foto, rare ed uniche, dell’Archivio storico De Domizio Durini, integrate da “Paragrafi Autonomi”, documenti storici irripetibili, riflessioni inedite, il lettore che già conosce l’opera e il pensiero beuysiano può saperne di più…mentre per coloro che non sanno è un insegnamento di vita.

In un momento storico di crisi mondiale etica, culturale e sociale, scopo primario dell’autrice è ancora una volta, portare alla luce e ricordare i concetti fondamentali del maestro tedesco: Il rispetto della nostra madre natura e l’unità nelle diversità.

Gli artisti performer coinvolti, profondi conoscitori del lavoro di Beuys, creeranno un’opera formale che depositeranno nel parco di Monte Verità in omaggio al prossimo centenario del Maestro.

 

Tempo permettendo, parte delle attività si svolgeranno nel parco del Monte Verità, nello spazio che dal 2004 ospita una delle Querce del progetto Difesa della Natura, inaugurato dal Maestro nel 1972 a Bolognano. In questa occasione, il Monte Verità rinsalda e sottolinea il legame e la condivisione dei principi di Salvaguardia della Natura e di Difesa dell’uomo, alla radice del lavoro beuysiano, oggi portato avanti in molti paesi nel mondo da Lucrezia De Domizio Durini.

 

Al termine verrà offerto un aperitivo vegetariano sotto la Quercia di Beuys.

 

La PRESENTAZIONE del libro è parte integrante del CENTENARIO 2O21 di Joseph Beuys Preludio, Anticipazione e Omaggio all’insigne MAESTRO.

 

 

 

 

IL PROGRAMMA

Venerdì 27 settembre, Monte Verità

 

 

Ore 17,30–Conferenza, Auditorium

INTRODUZIONE all’evento  a cura di  Nicoletta  Mongini, Responsabile  Culturale  della  Fondazione Monte Verità.

GIORGIO D’ORAZIO Una Collezione di pensieri

LUCREZIA DE DOMIZIO DURINI La Natura di Beuys

EZIO QUARANTELLI Se gli alberi piantano noi

EMANUEL Dimas de Melo PIMENTA Lucrezia De Domizio e Joseph Beuys – Un’eterna treccia dorata

PIERPARDIDE TEDESCHI Beuys, 1971-1986. Appunti per un work in progress

Proiezione del Film Il Luogo della Natura.

 

Ore 19,00 – Performance, parco del Monte Verità

DELILAH GUTMAN L’amore genera la terra Singing Sculpture #2

MARITE’ BORTOLETTO Flowers for Beuys

EMILIO & FRANCA MORANDI Il Sentiero di Beuys

GIAMPIERO PILERI Le api non volano più

CONCERTO IN PERFORMANCE Emanuel Dimas de Melo Pimenta Difesa della Natura.. e… Oltre …

 

 

Ore 20,00 – Aperitivo vegetariano sotto la Quercia di Beuys

 

 

 

 

L’evento avrà luogo anche in caso di pioggia. La partecipazione è gratuita.

 

Per informazioni: +41 91 785 40 40 info@monteverita.org www.monteverita.org

 

 

Joseph Beuys (Krefeld 1921-Düsseldorf 1986), uno tra i più emblematici e significativi personaggi dell’Arte mondiale del secondo dopoguerra, non ha creato nessun metodo ma ha lavorato l’intera sua vita per il miglioramento dei metodi esistenti nella Società.

La Difesa della Natura di Beuys è l’ultima Operazione avvenuta in Italia, specificatamente in Abruzzo nel piccolo paese di Bolognano negli ultimi 15 anni della vita di Beuys, e diffusa dallo stesso Maestro tedesco in molti paesi del mondo con la diretta collaborazione di Lucrezia De Domizio e con l’obiettivo magico e il rapporto scientifico di Buby Durini, che Beuys chiamava il “fratello italiano”.

La Difesa della Natura di Beuys non va intesa solamente in aspetto ecologico, ma principalmente va letta in senso antropologico: Difesa dell’Uomo, dell’Individuo, della Creatività, dei Valori umani. Temi oggi più che mai attuali in tutto il pianeta terra.

 

Lucrezia De Domizio Durini (Trento 1936), personaggio atipico dell’Arte Contemporanea internazionale. Operatrice  culturale,  scrittrice,  giornalista,  curatrice,  collezionista  e  mecenate.  Negli  anni  ‘60-‘70  si occupa dei maggiori artisti dell’Arte Povera e Concettuale.

 

Alla base del suo pensiero vi è una filosofia fondata su una visione allargata dell’arte come un tutt’uno con la vita. Questo suo concetto la porta a collaborare in linea diretta con Joseph Beuys, del cui lavoro e pensiero diventa la più rigorosa studiosa e militante. Dalla prematura scomparsa di Beuys dedica la sua esistenza alla diffusione del pensiero beuysiano attraverso Conferenze, Stage in Accademie e Università, Tesi di laurea, Congressi, Mostre nei Musei internazionali e principalmente Pubblicazioni (a tutt’oggi ha pubblicato oltre 30 libri presso varie Case Editrici internazionali e in diverse lingue; Beuys Voice è considerato lo studio più completo della bibliografia beuysiana, contiene anche il Post Beuys).

 

Ha donato l’intera Collezione privata composta di 300 lavori di Beuys – Difesa della Natura alla Kunsthaus di Zurigo, e altre opere al Salomon Guggenheim Museum di New York, alla Fondazione Mitterand di Parigi, ai Musei di Sarajevo, San Marino, Zagabria, Labin, Santa Monica in Barcellona, Sparta e Levos in Grecia; in Italia alla Galleria degli Uffizi di Firenze, alla Facoltà di Architettura a Venezia, all’Accademia di Brera a Milano e L’Aquila, al Museo Mart di Rovereto. A tutt’oggi ha piantato oltre 600 Querce nel mondo in Omaggio a Beuys e in Ricordo delle 7000 Eichen di Kassel.

 

È Presidente della Free International University italiana, membro onorario del Tribunale dell’ambiente e della Kunsthaus di Zurigo. Tra le tante Onorificenze ricevute sono da ricordare le 3 più famose: nel 1993 è stata insignita da J. Lang a Parigi dell’Onorificenza di Cavaliere dell’Ordine delle Arti e della Letteratura, nel 2001 dal Presidente della Repubblica On. C. A. Ciampi le è stata conferita l’Onorificenza di Cavaliere dell’Ordine “Al Merito della Repubblica Italiana” e nel 2005 è stata nominata a New York Woman of the Year.

 

Per la Durini l’Artista deve essere al Servizio della Società per il miglioramento dell’uomo.

 

Lucrezia De Domizio Durini ama definirsi Collezionista di Rapporti Umani.

0 Comments

No comments!

There are no comments yet, but you can be first to comment this article.

Leave reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *