Prevenzione della salute collettiva, OK per lo screening gratuito attuato dalla Croce Rossa, a Vitulazio

di Daniele Palazzo

VITULAZIO-Davvero strabiliante e pregno di risultati di grande rilievo lo screening gratuito che, voluto e tradotto in essere dai volontari della sede vitulatina della Croce Rossa Italiana, ha avuto quali finalità precipue quelle legate al controllo della salute generale attraverso il rilievo dei valori sanguigni, dei livelli pressori, dei dati connessi all’andamento della curva glicemica e di tutto quanto, nei limiti dei mezzi diagnostici a loro disposizione, attiene e possa attenere al mondo del benessere della persona. Teatro della lodevolissima iniziativa, che, dobbiamo dire, ha fatto riscontrare ricadute molto positive sul territorio, dando maggiore slancio alla già marcata e ben radicata cultura del volontariato nell’intero comprensorio dell’importante centro dell’Agro Capuano, la base operativa del Circolo Culturale “Sud Vitulazio”, le cui credenziali di amore al suo territorio di appartenenza e di impegno per la promozione e la salvaguardia delle risorse dell’intero comprensorio vitulatino non hanno davvero bisogno di ulteriori note di presentazione. Per tutta la mattinata di ieri, dunque, nella piazza antistante il ritrovo degli iscritti al sodalizio ospitante, dedicata alla memoria di Riccardo II°, si è registrato tutto un andirivieni di curiosi e persone che, più saggiamente, hanno approfittato dell’occasione per controllarsi e, così, prevenire eventuali danni dovuti a trascuratezza o, peggio, a noncuranza di quelle situazioni di malessere che, se non scoperte preventivamente e contrastate a dovere, possono avere conseguenze non belle per chiunque e, nei casi più gravi, essere anche causa di morte. Das incorniciare, quindi, il lavoro svolto dai crocerossini targati Vitulazio, che, con quello portato avanti, a volte scontrandosi con difficoltà inimmaginabili(non poche, ahinoi, di origini maledettamente, burocratiche) dai loro colleghi di tutto il territorio nazionale, possono ben dire di aver contribuito non poco al miglioramento della salute e delle condizioni di vita delle tantissime persone che hanno guardato e tutt’ora guardano con fiducia crescente allo loro zelo e alle loro capacità nel gestire i programmi di intervento che sono loro affidati e che supportano con ogni mezzo disponibile i loro progetti di educazione alla salute e loro piani di approccio e pratica relati alle metodiche di prevenzione e contrasto delle malattie che possono aggredire il nostro corpo fino a provocarne la totale debilitazione e finanche essere causa di morte.

0 Comments

No comments!

There are no comments yet, but you can be first to comment this article.

Leave reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *