Prima un botto e poi fiamme altissime che lambiscono le palazzine popolari

Tanta paura per i residenti delle palazzine popolari, che, circa un’ora e mezza fa (21,00), sono stati spaventati prima da un forte scoppio e poi dalle fiamme altissime che hanno lambito le pareti dell’edificio.

Ad innescare questi attimi di terrore, accaduti, come già scritto sulla provinciale 333 (zona S.Maria La Fossa), è stato l’incendio di una Ford che ha condotto all’combustione pure di un’altra vettura, una Lancia, parcheggiata a pochi metri.  I veicoli appartengono rispettivamente ad un uomo di origini albanese, commesso in un negozio di materiale edile, e ad un fossataro 50enne.

Provvidenziale l’intervento dei vigili del fuoco che hanno sedato le fiamme e successivamente, insieme ai militari dell’Arma, effettuato una verifica strutturale dello stabile che avrebbe potuto subire danni a causa dell’incendio e dello scoppio delle macchine.

Del brutto episodio, ora, resta la puzza mortifera, di bruciato, le carcasse dei mezzi e la facciata innerita del palazzo.

Le cause dell’accaduto sono ancora tutte da scoprire: non si esclude nessuna pista, dall’autocombustione all’incendio doloso.

Giuseppe Tallino (Tribuna24)

 

 

0 Comments

No comments!

There are no comments yet, but you can be first to comment this article.

Leave reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *