“PROFUMO DI BUFALA” personale d’arte di Paola Paesano

a cura di Vincenzo Villarosa

 

Galleria WeSpace

Vico del Vasto a Chiaia, 52 Napoli

(quartierino d’autore)

 

30 marzo / 13 aprile 2019

 

Vernissage, sabato 30 marzo 2019, ore 10.30

Negli spazi della galleria WeSpace, curata da Willy Santangelo, prende avvio la personale d’arte “Profumo di Bufaladi Paola Paesano, con inaugurazione sabato 30 marzo alle ore 10,30. Con Paola Paesano saranno presenti Vincenzo Villarosa, curatore della mostra e Mattia Branco, direttore di “La voce del Volturno”.

In rassegna pitture e scultura dell’artista campana, un’arte tutta dedicata all’ambiente in cui l’artista pone il proprio lavoro di medico veterinario al centro della sua opera. Paola Paesano ci invita in un suggestivo viaggio di forti emozioni visive con un sorprendente lavoro artistico in cui la specie animale è messa a confronto con quella umana, entrambe cercano di sopravvivere al delicato equilibrio del mondo contemporaneo, ai suoi temibili declivi, cercando di evitare le epidemie dell’anima oltre che quelle ambientali. Combattere il male costituisce per l’artista un dovere sensibile a cui non può sottrarsi.

L’aspetto realistico nella sua pittura, è certamente coinvolgente, e acquista un fascino estetico e contenutistico davvero incisivo, mentre la capacità narrativa e la precisa azione pittorica contraddistinguono mirabilmente le opere dell’artista in maniera riconoscibile. I bufali di Paola nelle rappresentazioni artistiche, acquistano significati diversi a seconda del soggetto ritratto; anche il titolo attribuito ad ogni opera sembra rafforzare il messaggio che ella vuole inviare. La bufala diventa mezzo espressivo e comunicativo di allegorie e metafore anche con l’assonanza con alcune poesie e commedie del grande Eduardo De Filippo; ogni bufalo ha il suo carattere che esplode dalla espressione e dai colori che gli vengono dati.

La mostra nasce come volano al suo progetto dal medesimo titolo “PROFUMO DI BUFALA” che ha come finalità la denuncia e la difesa del territorio, di tutta la filiera bufalina, e in maniera più generale, la denuncia di un disagio sociale, attraverso la rappresentazione artistica della bufala alla quale viene data voce; ma Paola, va oltre e attraverso la bufala lancia anche messaggi di speranza e di amore universale.

Scrive Rosita Taurone, critico d’arte “La bufala è ritratta nella sua folgorante bellezza, colta nell’intimità nascosta della sua potenza, dove le atmosfere e i colori descrivono efficacemente l’ambiente in cui esse vivono. Dallo studio esatto dell’anatomia, e dall’uso di uno stile figurativo coinvolgente, che affascina anche lo sguardo meno attento, viene fuori tutta la carica e la magnificenza dell’ideale morale cui quest’artista aspira. La potenza dell’animale riflette e avvalora i principi etici dell’artista, la sua natura spirituale”.

La mostra è visitabile dal lunedì al sabato, dalle ore 10,30 alle 13,30 e dalle 16,30 alle 19,30.

Arte Sia

Ufficio stampa

di Daniela Rocca

cell. 347.062.8787

e-mail: drocca.stampa@gmail.com

Biografia di Paola Paesano

Paola Paesano, nasce a Napoli il 24 febbraio 1957 e fino al 1987 ha vissuto a Bari dove ha terminato i suoi studi, trasferendosi poi a Casapulla (CE) dove tutt’oggi risiede.

Dottoressa in Medicina Veterinaria, lavora da molti anni in TERRA DI LAVORO, dove il suo amore per gli animali e il suo interesse di studiosa dell’anatomia degli stessi, si esprimono e si concretizzano attraverso una istintiva capacità di modellare e dipingere con una costante dovizia di particolari. Paola prende spunto dalla natura e soprattutto ama esprimere artisticamente le realtà del territorio dove lavora, ecco perché risalto particolare è dato alla bufala che domina in terra di lavoro. Maestra di arte Presepiale già da molti anni, è specializzata nel modellato animale già da molto tempo, infatti, si interessa con passione anche alla pittura. E’ dal 2005 socia dell’associazione “AMICI DEL PRESEPE” sez. di Napoli con la quale, annualmente partecipa, mostre e manifestazione, riscuotendo interesse e consensi.

Opere di notevole spessore, egregiamente realizzate, trasmettono forti emozioni e come sempre, lanciano messaggi a favore del suo territorio maltrattato, ma, va oltre, il suo è anche un messaggio d’amore universale e di ricerca di valori perduti. Paola ama anche fotografare e, questa sua passione la aiuta nel catturare espressioni e angolazioni dei suoi soggetti che poi rielabora sia pittoricamente che con opere scultoree I bufali di Paola nelle rappresentazioni artistiche, acquistano significati diversi a seconda del soggetto ritratto; anche il titolo attribuito ad ognuno sembra rafforzare il messaggio che Paola vuole inviare. La bufala diventa mezzo espressivo e comunicativo di allegorie e metafore; ogni bufalo ha il suo carattere che esplode dalla espressione e da i colori che gli vengono dati. Paola è un’artista sincera, che si rivolge al mondo denunciando il disagio sociale e attraverso le sue bufale, un disagio del territorio.

L’aspetto realistico nella sua pittura, è certamente coinvolgente, e acquista un fascino estetico e contenutistico davvero incisivo, mentre la capacità narrativa e la precisa azione pittorica contraddistinguono mirabilmente le opere dell’artista in maniera riconoscibile

Profumo di bufala, significa rivalutazione del territorio, significa percezioni odorose della terra, del fieno del letame che si stanno dissolvendo con la civiltà moderna.

 

Per approfondimento:

paola.paesano.7@facebook.com

https://www.flickr.com/photos/124476680@N03/

mail: paolapaesano@virgilio.itpaesano.paola.fnovi@pec.it

2 Comments

  1. Avatar
    PAOLA PAESANO marzo 21, 2019

    GRAZIE TILDE, TI ASPETTO

    Reply
    • Avatar
      matilde Maisto marzo 21, 2019

      Grazie a te, farò il possibile per non mancare! Complimenti!

      Reply

Leave reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *