Puc Teano. Grande (Ugl Caserta): “Bene le bonifiche, no alle colate di cemento ed alle cattedrali nel deserto”

Teano. “Pur volendo sorvolare sulle lungaggini prodotte dalla locale filiera amministrativa che ha prodotto l’impellenza di approvare il Puc in tempi stretti, riteniamo opportuno palesare le nostre osservazioni nel merito evidenziando alcuni aspetti che a nostro parere andrebbero accuratamente approfonditi”. E’ quanto ha dichiarato questa mattina la Vicesegretaria della Ugl Caserta Marianna Grande argomentando la posizione del sindacato di Via Vivaldi. “In particolare” ha continuato la sindacalista “siamo estremamente interessati alle opere relative alla depurazione ed alla pulizia delle sponde e degli alvei dei fiumi e dei torrenti; sono opere importanti che necessitano di progetti seri e credibili. Ci preoccupano invece i  progetti relativi alle reti autostradali e ferroviarie. Nel riconoscere la necessità di migliorare la logistica di una provincia che consideriamo nevralgica per motivi economici e geografici, e ne dichiararci interessati alla ricaduta occupazionale che certe opere potrebbero assicurare, vorremmo fossero evitate le colate di cemento e le cattedrali nel deserto. Pertanto” ha concluso Grande “pur condividendo la ratio dei parcheggi fuori le mura e la volontà di dotarsi di un più efficace piano di collegamenti viari, ci dichiariamo interessati a comprendere se le opere ipotizzate siano da considerarsi adeguate o sproporzionate rispetto all’utenza”.

0 Comments

No comments!

There are no comments yet, but you can be first to comment this article.

Leave reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *