Quale futuro per la Reggia di Caserta se il bilancio di previsione non viene approvato? Oggi rinviato vertice del CdA del Museo

BY GIOVANNA PAOLINO

l Presidente del Coasca , Prof. Marcello Natale, ha reso noto che il prossimo 1 marzo 2016 alle ore 18,00 presso l’hotel dei Cavalieri in Piazza Vanvitelli, Caserta, il Coordinamento delle Associazioni Casertane ospita il direttore della reggia Mauro Felicori per discutere dei problemi del monumento vanvitelliano e del progetto di rilancio.

Ma quali sono i veri problemi del Palazzo Vanvitelliano e, soprattutto, quali sono i problemi di Mauro Felicori Direttore del Museo? Nei giorni scorsi le Organizzazioni Sindacali Uilpa, Ugl Intesa Rsu e Usb hanno voluto portare a conoscenza del Ministero , attraverso una nota, il disagio tecnico e amministrativo in cui si trova la Reggia di Caserta. Nel documento si legge : ” Il Direttore disattende l’attuale legislazione che lega l’apertura degli spazi museali in funzione del numero degli addetti necessari ad una efficace tutela “. Nel mese di febbraio ci sarebbe stata anche una question time da parte dell’Onorevole Adriano Galgano al Ministro Dario Franceschini.

La verita’ e’ che il Palazzo Vanvitelliano paga la sua autonomia da Napoli con una fase di stallo economico-amministrativa di cui Mauro Felicori rischia di diventare il caprio espiatorio.

Ma procediamo con ordine.

E’ stato rinviato , intanto, il vertice previsto per oggi 26 febbraio del Consiglio di Amministrazione della Reggia nel quale si sarebbe dovuto approvare il bilancio di previsione 2016 del Museo. Sembra che da Napoli non arrivino i dati necessari per elaborare il documento contabile necessario a giustificare entrate e spese del Museo. E dunque per giustificare tutte le operazioni finanziarie necessarie alla gestione e alla riqualificazione del Palazzo: dalla retribuzione dei dipendenti alla organizzazione degli eventi. In questo periodo, inoltre, sembra che
Mauro Felicori si stia attivando per un potenziamento dei treni che consentano ai turisti di arrivare piu’ velocemente a Caserta , citta’ troppo isolata dai circuiti turistici. Nei programmi del Managere un infopoint alla stazione di Caserta per i visitatori della Reggia, e in un futuro non troppo lontano più collegamenti ferroviari con Napoli e da e per Roma.

Ma il bilancio di previsione non viene ancora approvato e questo dato, dunque, ritarda tutte le operazioni che il Direttore intende mettere in cantiere . Lo scorso 19 febbraio Mauro Felicori ha tenuto una riunione con il Collegio dei Revisori Contabili per una verifica contabile della gestione dell’ente affidato alla Banca Popolare di Bari. Il controllo ha avuto ad oggetto il periodo finanziario iniziato con l’ apertura del Museo ed ha riportato esito positivo.Nel frattempo, non e’ stato ancora completato l’inventario dei beni richiesto dal Direttore, che, inoltre, sembra essere fermo nella ricerca di sponsor che possano finanziare le iniziative all’interno del Palazzo, come la creazione di un albergo di lusso o di un ostello per i giovani.

0 Comments

No comments!

There are no comments yet, but you can be first to comment this article.

Leave reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *