Il questore Giuseppe Gualtieri incontra gli studenti del liceo Nino Cortese di Maddaloni

Maddaloni – “Costituzione ed ordine pubblico” è questo il tema del seminario proposto agli studenti del quarto anno del Liceo Nino Cortese di Maddaloni dal Centro Studi ed Alta Formazione Maestri del lavoro che da anni fa da anello di congiunzione tra le istituzioni, il mondo del lavoro, l’università e le scuole di secondo grado.
Una mattinata voluta dalla dirigente scolastica Daniela Tagliafierro al fine di aprire la sua scuola alle esigenze reali della collettività. Gli studenti sono stati coordinati dai docenti Maria De Lucia e Michela Laurenza. A portare I saluti della Provincia di Caserta è stato l’assessore alla cultura Gabriella D’Ambrosio. Era presente anche il comandante del commissariato di Maddaloni Renata Catalano.
A relazionare oltre al questore Giuseppe Gualtieri, Mauro Nemesio Rossi e Luigi Cobianchi dell’associazione CeSAF.
Un tema particolarmente interessante che ha condotto gli studenti nel tortuoso camino della nascita delle Costituzione repubblicana Italiana e che ha visto tra i protagonisti della sua stesura quattro personaggi illustri di Terra di Lavoro: Giovanni Caso, Luigi De Michele, Giuseppe Fusco e Raffaele Numeroso.
“Sono particolarmente felice di stare in mezzo a voi – ha detto agli studenti Giuseppe Gualtieri – quello della sicurezza pubblica è un tema che va affrontato anche in futuro. Sono disponibile ad una secondo appuntamento in modo che quello che avete ascoltato oggi possa essere da voi valutato ed oggetto di un dibattito”
“ E’ solo l’inizio di una collaborazione che abbiamo avviato con gli insigniti della Stella al Merito del Lavoro – ha spiegato la dirigente scolastica Daniela Tagliafierro – Orientamento, cittadinanza attiva, storia locale, alternanza scuola lavoro sono le attività che ci proponiamo di svolgere durante l’attuale anno scolastico al fine di dare ai nostri studenti maggiori strumenti di valutazione nella scelta futura della loro professione.”
“ La scuola sta cambiando e cerca di trovare oggi una sua stabilità didattica che in passato non ha avuto – ha commentato il presidente Rossi – E’ un passo in avanti in assoluto l’ultima riforma la dove auspica una sinergia con le forze produttive del paese. Gli ex dirigenti di azienda ed ex dipendenti iscritti alla nostra associazione con la loro esperienza possono rappresentare quella risorsa in più che manca alla programmazione scolastica oggi,”

0 Comments

No comments!

There are no comments yet, but you can be first to comment this article.

Leave reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *