Raccolta differenziata, il “J’accuse” del Movimento 5 Stelle, fallita la campagna dei cartellini

SAN NICOLA LA STRADA – Trasmettiamo e pubblichiamo il post del 21 gennaio 2017 a firma del Movimento 5 Stelle di San Nicola la Strada che rappresenta un vero e proprio atto d’accusa contro l’Amministrazione comunale a proposito della raccolta differenziata e del fallimento della campagna dei cartellini apposti sui sacchetti della spazzatura che incivili depongono in strada nonostante non sia il giorno prescritto per la loro raccolta. “Con la questione cartellini, l’unica campagna messa in atto dal Sindaco Marotta e dalla sua amministrazione è mediatica, con l’unico scopo di gettare fumo negli occhi dei cittadini. Torniamo a ripeterlo: questa amministrazione sta mostrando un’incompetenza aberrante sul tema rifiuti, così come in altri settori. I motivi del fallimento della campagna dei cartellini sono semplici, di seguito enunciati e nei prossimi post analizzati singolarmente: senza un’adeguata campagna di sensibilizzazione, i cittadini che si vedranno apporre i cartellini, in caso di dubbio, non avranno i mezzi per differenziare meglio, finendo per alimentare l’abbandono dei rifiuti o per aumentare la quantità di indifferenziato; il Garante per la privacy reputa invasiva la pratica di ispezionare i sacchetti, prediligendo strumenti come codici a barre, microchip e RFID; lo stesso Garante afferma che l’attività di ispezione non costituisce strumento risolutivo per la soluzione del problema, in quanto risulta difficile provare che il sacchetto incriminato provenga dalla persona individuata dalle informazioni in esso contenute; la scelta di lasciare appositamente i sacchetti in strada per tutta la giornata non è tollerabile, in quanto mette in pericolo l’incolumità dei cittadini e peggiora il già precario decoro urbano. Perché il Sindaco e l’Assessore Sortino non si adoperano realmente per migliorare il servizio, prevedendo, ad esempio, l’adozione di microchip, che la DHI dovrebbe già garantire ai cittadini sannicolesi, o implementando i codici a barre? Perché, ad oggi, molti cittadini continuano a lamentare il mancato spazzamento di molte strade cittadine? Perché, tra le altre cose, l’amministrazione non esige che lo spazzamento delle strade avvenga 7 giorni su 7, come offerto in sede di aggiudicazione dell’appalto dalla DHI? Quest’amministrazione continua a prendere in giro i cittadini, badando esclusivamente alla medianicità delle proprie iniziative anziché alla loro efficienza. E i risultati continueranno ad essere impietosi”. La premialità è senz’altro il percorso più indicato per produrre risultati utili per tutti”.

ndp

0 Comments

No comments!

There are no comments yet, but you can be first to comment this article.

Leave reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *