Report dei controlli di polizia amministrativa effettuati nella serata del 7 maggio dalle ore 20.00 alle ore 01.00 nelle zone “ movida”.

Medaglia d’Oro al Merito Civile

  

In data 07 maggio 2016, a seguito di ordinanza emessa dal Sig. Questore di Caserta, personale di questo Comando, coordinato direttamente dallo scrivente, congiuntamente a personale della Questura, con orario 20.00-01.00, ha effettuato dei controlli mirati nelle zone della cosiddetta movida per verificare la legittimità di eventuali occupazioni di suolo pubblico, oltre al controllo del rispetto di altre ordinanze comunali per quanto attiene all’emissione della musica, al divieto di somministrare le bevande in vetro dopo le ore 22.00 ed altro.

Di seguito si riportano i dati degli accertamenti effettuati:

sono stati controllati e ispezionati  6 pubblici esercizi tra via Ferrante, via Mazzocchi, via Mazzini, piazza Correra; è stata accertata l’eccedenza di occupazione di suolo pubblico ad un’attività sita in piazza Correra, con relativa irrogazione di un verbale ai sensi dell’art. 20 del cds, che prevede una sanzione di euro 169.00 e il ripristino dello stato dei luoghi; a carico degli altri locali ispezionati non sono emerse irregolarità, tranne per un circolo privato, sito in via Mazzini, a carico del quale si faranno ulteriori accertamenti d’ufficio.

Nella mattinata del 7 maggio, personale di questo Comando, in servizio alla fiera bisettimanale di via Ruta, durante un controllo di rito, ha provveduto a sanzionare una cittadina senegalese che occupava 6 posteggi anziché uno come da autorizzazione.

Al momento dell’identificazione della soggetta, che rifiutava di esibire i documenti di identità e cercava di colpire un agente con una sedia, il personale è stato accerchiato da una quarantina di connazionali della fermata che di fatto hanno impedito lo svolgimento della verbalizzazione.

Per evitare che la situazione degenerasse, è stato necessario chiamare in ausilio personale dei Carabinieri e della Questura che giunti sul posto, nonostante grosse difficoltà, dovute alla resistenza degli immigrati che volevano impedire l’accompagnamento della soggetta fermata per identificazione, riuscivano ad accompagnare la predetta in un primo momento presso la caserma dei Carabinieri di via Laviano e successivamente la stessa veniva condotta presso gli uffici di questo Comando per la prosecuzione degli atti di rito.

Al controllo dei documenti, la persona fermata, di nazionalità senegalese, di sesso femminile, di anni 43, risultava in regola con il permesso di soggiorno, ma veniva deferita all’Autorità Giudiziaria per minaccia, violenza e oltraggio al pubblico ufficiale, oltre che per interruzione di pubblico servizio.

                                                                                                   Il Comandante

Dott. Alberto NEGRO

 

 

 

0 Comments

No comments!

There are no comments yet, but you can be first to comment this article.

Leave reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *