S. Messa per Re Vittorio Emanuele III

28 dicembre 1947 moriva in Egitto Re Vittorio Emanuele III, chiediamo la sepoltura a Roma nel Pantheon.

Questa mattina nella Chiesa Parrocchiale S. Maria dell’ Arco in Castellammare di Stabia è stato ricordato, durante la Celebrazione Eucaristica, Re Vittorio Emanuele III,  nel 72esimo anniversario del richiamo a Dio in esilio ad Alessandria d’Egitto. Nato a Napoli l’11 novembre 1869 dai Principi ereditari Umberto di Savoia e Margherita di Savoia-Genova, Vittorio Emanuele fu creato Principe di Napoli dal nonno, Re Vittorio Emanuele II. E’ salito al Trono alla tragica morte del padre, Re Umberto I, il 29 luglio 1900 a Monza. Troppi italiani non ricordano che Vittorio Emanuele III è stato il Capo di Stato che ha completato l’Unità della nostra Patria. Durante la I Guerra Mondiale visse costantemente al fronte come soldato tra i soldati, poi rinunciò ad 1.000 000 di lire della lista civile per facilitare l’economia e la ripresa del Paese, oltre questo donò quasi tutti i beni immobiliari della Corona al Demanio. Dopo il 25 luglio 1943 e la sfiducia del Gran Consiglio, fermò costituzionalmente colui che per oltre 20 anni e per volontà popolare era stato Capo del Governo. Trasferì il Governo e la Corona a Brindisi, unica terra italiana libera da tedeschi e da alleati, per dare continuità allo Stato. Il 9 maggio 1946, a Villa Maria Pia a Napoli, abdicò in favore del Principe Ereditario Umberto, scelse il titolo di Conte di Pollenzo e, alla partenza per un esilio volontario, indirizzò una lettera al Presidente del Consiglio, donando la sua inestimabile collezione di monete al popolo italiano. Parti da Napoli lo stesso giorno con la Regina Elena per Alessandia d’Egitto, dove morirà il 28 dicembre 1947. Fino al 17 dicembre 2017 è stato custodito con venerazione nella Cattedrale di S. Caterina d’Alessandria (Egitto). Traslato in Italia a Vicoforte, esiliato in Patria.  Oggi, chiediamo nuovamente la tumulazione a Roma del “Re Soldato”, nel Pantheon, Tempio destinato alla sepoltura dei Reali d’Italia, con la consorte Elena, il figlio Re Umberto II e la nuora la Regina Maria Josè.

0 Comments

No comments!

There are no comments yet, but you can be first to comment this article.

Leave reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *