Santangelo inchioda Caldoro su questione forestali e consorzi di bonifica

«E’ necessaria un’azione di riordino del comparto agricolo da parte della Regione Campania per dare risposte concrete anche ad una serie di lavoratori che stanno pagando le spese della carenza normativa e della cattiva gestione del governo Caldoro». Va giù duro l’imprenditore Vincenzo Santangelo, candidato alla Regione con la lista Campania libera a sostegno di Vincenzo De Luca presidente. «Non è possibile che i lavoratori forestali siano da mesi senza stipendio, pur svolgendo un ruolo importantissimo per la comunità e per le aree interne – ha spiegato Santangelo – alla stessa maniera è gravissimo come non si conosca quale debba essere il futuro dei lavoratori dei consorzi di bonifica alla vigilia della stagione estiva». Proprio sulla questione dei consorzi di bonifica Santangelo inchioda Caldoro alle sue responsabilità. «E’ ferma dal 2010 una proposta di legge sul riordino dei consorzi che, andava a mettere chiarezza su competenze, risorse e ruolo del personale – ha sottolineato il politico di Maddaloni – che solo ed esclusivamente per responsabilità di Caldoro non è stata approvata. Ai lavoratori dei consorzi, così come ai forestali, va tutta la mia vicinanza e l’impegno a sistemare le cose sul piano normativo con il presidente De Luca, in modo da dare loro finalmente stabilità».

Maddaloni, 30 aprile

0 Comments

No comments!

There are no comments yet, but you can be first to comment this article.

Leave reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *