Strepitoso successo per FateFestival 2017. Imperadore: “Una nuova San Potito Sannitico quest’anno!”

SAN POTITO SANNITICO – “Anche questa edizione ha fatto la differenza, – ha esordito il sindaco Francesco Imperadore – è stata straordinaria la sinergia che ha permesso la realizzazione di piccoli ma grandi eventi spalmati in tre giorni in cui San Potito Sannitico ha nuovamente aperto le sue porte alla cultura e al territorio, oltre che a veri e propri turisti. L’occasione ha anche visto l’apertura al pubblico del Centro Polifunzionale presso la ex Gezoov, un piccolo sogno che si realizza e che d’ora in poi sarà simbolo di successo insieme ad altre opere che stanno per essere inaugurate”.

 

Tre giorni di full immersion tra le bellezze, vecchie e nuove, di San Potito Sannitico. L’edizione 2017 di FateFestival, kermesse ormai collaudata dalla sempre attiva Pro Loco Genius Loci di San Potito Sannitico che si è svolta lo scorso 25,26 e 28 agosto, ha inaugurato nuove ed esclusive location quest’anno.

 

Una ricca agenda di appuntamenti ha offerto tre serate di grande spessore culturale a cominciare dalla prima che si è svolta il 25 agosto con il tour degli ormai famosi murales del paese divenuti attrattiva di tutto l’Alto Casertano. E per l’occasione l’artista Acaymo S. Cuesta ha presentato la sua opera site-specific. A seguire, presso piazza Giorgio La Pira c’è stata la prima proiezione del cortometraggio Super Pasquale, realizzato in autunno, quando cioè San Potito Sannitico ha ospitato 6 film-maker provenienti da diverse città. Un workshop gratuito “Poetic Bot – Pensi che un computer sia in grado di scrivere una poesia?” è stato organizzato presso la sede della Pro Loco per tutti i ragazzi di età compresa tra i 12 e i 18 anni.

 

Ma la vera chicca di questa edizione è stata l’idea di aprire, in concomitanza dell’evento più rappresentativo per San Potito Sannitico, per la prima volta le porte del nuovissimo Centro Polifunzionale per lo Sviluppo del Territorio sito presso la ex Gezoov. L’occasione? Un incontro sull’arte, le residenze artistiche e il territorio. Bizzarro e originalissimo l’invito ai cittadini potitesi a portarsi una sedia da lasciare nel nuovo spazio condiviso. Ospiti illustri hanno reso speciale la serata: il direttore dell’Accademia di Belle Arti di Napoli Giuseppe Gaeta; Olga Scotto di Vettimo della medesima Accademia; Alejandro Vitaubet, direttore del Centro d’Arte La Regenta;  Ricardo Suarez, rappresentante del Museo a Cielo Aperto Los Llanes De Aridane.

 

Durante la serata ci sono state poi due proiezioni: Popoff di Domingo de Luis, realizzato interamente a San Potito con attori improvvisati e vincitore di diversi premi internazionali e Oceano di Antonino De Lellis, realizzato durante la residenza artistica al Centro D’arte La Regenta, e diverse altre mostre, di artisti residenti e non residenti. E per concludere l’appuntamento con la cultura del 28 agosto quando, presso il giardino de La Vigna Country House, ci si è ritrovati in un salotto letterario per la presentazione del libro di Francesco Grandis: “Sulla strada giusta”, unica data del Sud.

 

“Il Fate Festival 2017, organizzato in collaborazione con le altre associazioni presenti nel Comune di San Potito, ha avuto un grande successo. E’ stato possibile, per la prima volta, utilizzare due locations di particolare bellezza, l’Auditorium ed il Centro Polifunzionale per lo Sviluppo del Territorio (ex Gezoov), che auspichiamo possano essere il punto di partenza per una crescita culturale dell’intero territorio”, ha dichiarato Valeia Golini, presidente della Pro Loco Genius Loci.



 

Adele Consola

Giornalista freelance

Ordine dei Giornalisti della Campania N. 144519

 Mail adeleconsola2@gmail.com

 

8

10

0 Comments

No comments!

There are no comments yet, but you can be first to comment this article.

Leave reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *