SUCCESSO PER LA PRESENTAZIONE DEL LIBRO “DAL MIO CUORE AL TUO” DI MATILDE MAISTO

(Cancello ed Arnone – Cacciapuoti Elisa) – Puntuale venerdì 22 giugno u.s. alle ore 18,30, presso la Sala Consiliare del Comune di Cancello ed Arnone è stato presentato “Dal mio cuore al tuo” di Matilde Maisto.

Possiamo tranquillamente dire che è stato un autentico successo, che gli amici intervenuti hanno potuto vivere un pomeriggio brioso, vivace, ma assolutamente molto interessante.

Come da programma  per primo è intervenuto Raffaele Ambrosca, sindaco del Comune di Cancello ed Arnone che ha fatto gli onori di casa portando i suoi saluti istituzionali  Ha brevemente parlato della Maisto sottolineando la sincera amicizia che lo lega sia a lei che alla sua famiglia e ritenendosi soddisfatto per questo primo evento culturale che, piacevolmente, tiene a battesimo sotto la sua amministrazione.

Poi  è stato il momento di Mina Iazzetta, la giornalista che si occupa di comunicazione a 360° presso il giornale on line INFORMARE. La Iazzetta  ha parlato della Maisto e del suo libro in termini molto lusinghieri e gratificanti dicendo che ogni poesia, oppure ogni racconto esposto nel libro sono come un inno alla vita, alla gioia, alla felicità. Lei dice che la Maisto, a dispetto degli anni che avanzano, ha l’animo di una “fanciulla” che non si stanca mai di sorridere e di  evidenziare quel “fanciullino pascoliano” che ogni uomo ha dentro il proprio animo. Una poesia semplice, ma che  va direttamente al cuore – conclude Mina.

Intanto Francesca Nardi, direttore responsabile di Appia Polis e Direttore dell’emittente TvLuna Caserta, del Gruppo Lunaset, oltre a trovarsi in pieno accordo con quanto detto precedentemente, ha voluto porre l’accento su un racconto in particolare, ossia “Bettina & Katharina” (Una storia vera)

 …Seduta su una comoda poltrona ed avvolta dal dolce tepore di uno scoppiettante fuoco nel caminetto della cucina, mi lasciavo cullare dalla coinvolgente storia che mi stava raccontando nonno Peppe. Un uomo ormai anziano, ma con una grande vitalità, fisico asciutto, baffetti accattivanti ed occhi che ti scrutavano e ti parlavano, sempre amabilmente, ma che sapevano toccare le corde giuste e leggere nel più profondo dell’anima. Io amavo nonno Peppe, lui era proprio un brav’uomo, con una moralità integra ed un cuore fiero, sincero e coraggioso. Avevo per lui una grande stima e, da lui, spesso traevo insegnamenti di vita… ma…..(leggete il libro per sapere come  va a finire questa storia).

L’intervento di Francesca Nardi inerente questo racconto è stato brioso, molto divertente, soprattutto quando si è scoperto che ‘Nonno Peppe’ in realtà era il papà di mio marito che, scherzosamente, è intervenuto dicendo – ma  non potevi raccontare qualche cosa di tuo padre invece che del mio? – Un momento molto bello, che ha creato una serena vivacità fra tutti i convenuti.

Infine è stata la volta dello scrittore Alessandro Zannini che è anche  l’editore della casa editrice Mediterraneo Edizioni, il quale ha precisato: “Matilde Maisto ha aperto i suoi cassetti, chiusi ma senza una serratura e, in punta di piedi,è tornata sui propri passi. Lo fa con discrezione, ma anche con coraggio. Non mente, non bara. Il suo intento è quello di esplorare una parte della vasta gamma dei sentimenti umani, fondendo presente e passato, sogno e realtà. In tale spaccato esistenziale, il fruitore potrà specchiarsi e riscoprire almeno un frammento della propria anima.
In questa raccolta di racconti e poesie si intuisce subito, in maniera spontanea e schietta, l’immediatezza con la quale i sentimenti più svariati si susseguono in fasi temporali diverse; emerge una forza interiore che caratterizza il modo di pensare e di osservare la realtà circostante, di cogliere profondamente verità nascoste da negare e difficili da spiegare, assaporando intensamente qualche malinconica nostalgia di remoti ricordi. Una terrestrità, a volte, dolorosa.
La voglia di scrivere è una conseguenza del modo di vivere dell’Autrice, è congeniale al suo essere, al suo modo di affrontare la realtà con l’impegno e la tenacia che le appartiene, di vedere oltre la superficie, di riassaporare profumi e sensazioni di luoghi familiari lontani e personali.”

Presente all’evento molti amici della Maisto, tra cui l’assessore alla cultura del neo- Consiglio Comunale, Anna Maria Di Puorto, l’assessore Gaetano Ambrosca, l’assessore Gabriele Di Vuolo, i consiglieri Giusy Parente, Raffaela Eliseo, il Presidente del Consiglio Ersilia Viola, nonché Angela di Bello, Mariannina Tummolo, Gianfranco De Stasio.

Presenti anche tutti gli amici di “Letteratitudini” Mattia Branco, Raffaele De Lucia, Felicetta Montella, Capozzi Giannetta, Italia Iovine, Merenda Concetta, Maria Sciorio, Marinella  Viola, Marinella Parente, Franco Martino, Paola Starace, oltre a tanti altri amici e familiari che non sono mancati all’evento.

Importantissima è stata la presenza della pittrice Anna Maria Zoppi, artista d’arte contemporanea, autrice del bellissimo dipinto riprodotto sulla copertina del volume. L’immagine propone un dipinto astratto formato da un insieme di colori molto vivaci che danno l’idea della solarità delle poesie riportate nel libro, rendendolo, inoltre, più prezioso  e coinvolgente.

Grazie a tutti, dice la Maisto, grazie per essere stati con me in questo bellissimo viaggio.

0 Comments

No comments!

There are no comments yet, but you can be first to comment this article.

Leave reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *