Sviluppo del bambino, a Capodrise esperti a confronto sull’essere genitori.

Il 25 ottobre, alle 18, al "De Gasperi" di via Matteotti, il convegno dell'A.ge. Caserta

CAPODRISE. L’A.ge. Caserta ritorna a Capodrise per un altro evento dedicato ai genitori e ai figli. In collaborazione con il Centro studi “De Gasperi”, l’associazione che unisce i genitori italiani, sabato 25 ottobre, animerà un convegno dal titolo “Sviluppo neuropsicologico del bambino. Capire i figli per crescere insieme”. L’incontro, patrocinato dal Comune di Capodrise, si terrà nella sala conferenze del “De Gasperi”, al civico 25 di via Matteotti. Il programma prevede i saluti della coordinatrice del centro studi, Pasqualina Sica, del sindaco della città, Angelo Crescente, e della presidente dell’A.ge. Campania, Sara D’Anna. Seguiranno le relazioni della psicologa Giovanna Menditto, responsabile della comunità educativa “Costruttivamente” di Bonea, in provincia di Benevento, e della psicologa e psicoterapeuta Anna Falco, responsabile della formazione dell’associazione “Io x tu x noi”, supervisore della “Comunità dei girasoli” di Cellole e didatta in psicoterapia di lunga esperienza clinica. L’intervento introduttivo sarà a cura di Rosalia Pannitti, presidente dell’A.ge. Caserta, che ricoprirà anche il ruolo di moderatrice. Il convegno avrà una struttura agile e dal taglio pragmatico, pensata per favorire il dibattito con il pubblico, che potrà porre domande agli esperti in sala. Quello del 25 ottobre è la seconda tappa di un percorso iniziato il 10 maggio su cosa significa essere genitori oggi. «Sarà l’occasione – rivela Pannitti – per condividere esperienze comuni, lette, però, da diverse angolazioni, così da aiutare i papà e le mamme a riflettere sul loro comportamento e a comprendere meglio quello dei figli da 0 a 12 anni. Di preadolescenza e di adolescenza parleremo, invece – conclude Pannitti -, a dicembre, nel terzo e ultimo incontro di quest’anno».

Capodrise, 22 ottobre 2014

 

Centro studi “Alcide De Gasperi” Capodrise

0 Comments

No comments!

There are no comments yet, but you can be first to comment this article.

Leave reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *