Giornalisti, silenzio su morti e arresti